Excite

Pistorius ringrazia su Twitter, ma sono hacker

"Grazie a tutti coloro che hanno pregato per le due famiglie", seguito dalla firma "Osca". Questo messaggio, pubblicato sul profilo Twitter del fratello di Oscar Pistorius, Carl, ha illuso media e fan che hanno pensato che il campione paralimpico, accusato dell'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, fosse tornato a parlare.

Fonte: Twitter e Getty Images

La notizia è rimbalzata velocemente sui media di tutto il mondo ma ci ha pensato la stessa famiglia del sudafricano a smentire: "L'account Twitter è stato hackerato, il tweet non è stato inviato da un membro della famiglia. Siamo molto sensibili nei confronti di Reeva, della sua famiglia, e del tragico incidente", ha spiegato Lunice Johnston, portavoce di Pistorius.

Il tweet è stato rimosso e i profili di Carl e Aimee, fratello e sorella del campione paralimpico, sono stati eliminati.

Il tweet è stato rimosso e i profili di Carl e Aimee, fratello e sorella del campione paralimpico, sono stati eliminati.

Pistorius, lo scorso venerdì, ha ottenuto la libertà su cauzione e gli hacker hanno approfittato per violare gli account della famiglia. Il campione paralimpico, che non ha ancora parlato in pubblico, sostiene di aver sparato alla sua fidanzata per errore, scambiandola per un ladro ma è stato accusato di omicidio premeditato.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017