Excite

Da Twitter al licenziamento la strada è (purtroppo) breve

Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)
Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)
Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)
Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)
Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)
Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)
Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)
Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)
Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)
Pare proprio che il famoso social newtwork sia diventato una delle cause di licenziamento più diffuse. Tra i motivi il fatto che rivelazioni o pensieri personali 'scottanti' o scomodi per parte dell'azienda non vengano viste di buon occhio (come un impiegato che dichiara di odiare Cisco cioè la sua azienda ma di gradire molto l'aumento). Oppure casi in cui si intraprendono seconde attività non compatibili (anzi del tutto non ammesse) con la propria attività presso l'azienda di appartenza. Quindi attenzione a ciò che scrivete sui Social Network...! (fonte: lastampa.it)

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016