Excite

Apple non paga le tasse? Bill Gates in Australia accende il dibattito

Bill Gates sostiene il dibattito, molto vivo negli Stati Uniti e in altre nazioni negli ultimi giorni, sul rafforzamento dei controlli fiscali sui redditi all'estero delle multinazionali.

Fonte: Getty Images

Il sostegno del co-fondatore della Microsoft arriva nel corso del suo tour in Austrialia e a pochi giorni dalle accuse lanciate da una sottocommissione del Senato Usa a Apple che avrebbe sfruttato alcuni tecnicismi presenti nella normativa fiscale irlandese e statunitense per non pagare le tasse.

La stessa sottocommissione statunitense ha, tra le altre cose, accusato Microsoft di aver trasferito le proprietá intellettuali e i proventi a società controllate di Singapore, Irlanda e Porto Rico.

La stessa sottocommissione statunitense ha, tra le altre cose, accusato Microsoft di aver trasferito le proprietá intellettuali e i proventi a società controllate di Singapore, Irlanda e Porto Rico.

Anche Hewlett-Packard rientra nelle polemiche per aver creato catene di prestiti a breve termine con controllate estere senza pagare le tasse.

Apple, Microsoft e HP hanno comunque subito rigettato le accuse sottolineando il pieno rispetto delle leggi fiscali statunitensi.

A proposito delle polemiche Gates ha sostenuto la necessità di rivedere le strutture che riguardano la riscossione delle tasse.

A proposito delle polemiche Gates ha sostenuto la necessità di rivedere le strutture che riguardano la riscossione delle tasse.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017