Excite

Facebook sotto indagine in Europa: il social network accusato di violare la privacy

  • Getty Images

Dopo Google e Apple anche Facebook è finito nel mirino dei garanti della privacy europea. Il social network, che ha la sua sede internazionale a Dublino in Irlanda, potrebbe trovarsi al centro di un’indagine sovranazionale dagli sviluppi attualmente imprevedibili, ma assolutamente non graditi a Mark Zuckerberg. Al momento la vicenda non è ancora chiarissima. E’ partito tutto da un articolo del Wall Street Journal.

Belgio, Olanda e Germania hanno avviato delle indagini sull’utilizzo dei dati degli utenti da parte di Facebook. Secondo il prestigioso quotidiano americano anche Francia, Spagna e Italia avrebbero avviato indagini analoghe. Al momento, almeno per quanto riguarda il nostro paese non ci sono conferme ufficiali, anzi. Lo stesso portavoce di Facebook ha smentito il coinvolgimento dei tre paesi latini.

Scopri la funzione "Accadde Oggi" di Facebook

Siamo al corrente delle indagini delle autorità garanti della privacy in Belgio, Olanda e Amburgo. Non abbiamo a oggi ricevuto alcuna comunicazione riguardante indagini da altre autorità garanti della privacy in Europa. Se e quando le riceveremo, risponderemo di conseguenza”.

Al centro del contendere ci sarebbe l’utilizzo dei dati inseriti dagli utenti e soprattutto l’uso dei like per tarare l’invio di materiale pubblicitario mirato agli utenti. Facebook dal canto suo ribatte che la policy sull’utilizzo dei dati degli utenti e sui cookie viene aggiornata costantemente e di comune accordo con il Commissario Irlandese per la Protezione dei Dati.

Leggi le news sui social network

I cookie sono lo standard della privacy via web da oltre quindici anni. In ogni caso i cittadini europei hanno la possibilità di uscire da questo sistema attraverso l’utilizzo dell’European Interactive Digital Advertising Alliance. Uno standard i cui principi vengono rispettati da tutti i maggiori attori del mondo della comunicazione digitale, Facebook compreso ovviamente. Se le indagini dovessero trovare Facebook colpevole di violazione delle norme sulla privacy potrebbe andare incontro a pesanti multe o addirittura un cambio delle politiche aziendali.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017