Excite

Facebook raggiunge i 300 milioni di utenti e inaugura un nuovo modello di business

Non si arresta la scalata al successo di Facebook che si conferma il social network più amato nel mondo e raggiunge così il traguardo dei 300 milioni di persone profilate in tutto il mondo.

Un traguardo meritevole per Facebook che si fa beffe della crisi patita per esempio da MySpace e YouTube e tira dritto per la sua strada annunciando peraltro che non sarà necessario attendere il 2010 per iniziare a capitalizzare e guadagnare.

Se infatti all'inizio dell'anno gli analisti pensavano che le possibilità di Facebook di generare ricavi erano praticamente pari allo zero, ad oggi la situazione è completamente cambiata e il social network può permettersi di annunciare che il numero di investitori cresce esponenzialmente e proporzionalmente alla crescita degli utenti iscritti.

A dimostrazione che per le aziende è più naturale acquistare spazi pubblicitari mirati e diretti ad un'utenza con delle caratteristiche note piuttosto che acquistare pubblicità in grado di accalappiare più utenti ma magari meno interessati al prodotto o al servizio pubblicizzato.

Va detto inoltre che Facebook ha introdotto un nuovo modello di business per cui parte degli introiti si basa sulle inserzioni e parte sugli acquisti degli utenti, spinti ad acquistare "regali virtuali" e similari.

Secondo il Wall Street Journal, Facebook chiuderà il 2009 con guadagni pari a 500 milioni di dollari e una crescita del 70% rispetto al 2008 che porterà a tantissime nuove assunzioni in tutto il mondo, a completamento di un team di lavoro che si occupa di sviluppare costantemente applicazioni, rilasciare aggiornamenti e testare la soddisfazione degli utenti.

I quali, per concludere, sono cambiati sensibilmente con il passare del tempo: da passatempo per adolescenti nullafacenti, Facebook è infatti diventato aggregatore per una massa sempre più grande di persone con la fascia demografica delle persone con più di 35 anni che sta crescendo sempre più velocemente.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016