Excite

Facebook ostacola la democrazia?

Aggiornamento ore 14:43 del 15 Settembre: Guido Scorza segnala che lo staff di Facebook si scusa per l'inconveniente e che provvederà a risolvere i problemi.

Il Facebook della discordia. Dai gruppi satanici alle pagine 'censurate' dal social network.

Se la statistica sugli uomini che ritoccano le foto del profilo fa sorridere, desta qualche preoccupazione l'allarme lanciato dall'associazione 'Libertà e Giustizia' e dal movimento Valigia Blu molto attivo in questi mesi con diverse campagne sulla libertà di informazione.

Queste realtà hanno lanciato Ridateci la nostra democrazia, una pagina aperta su Facebook che raccoglie adesioni contro l'attuale legge elettorale, il cosiddetto 'porcellum'.

La pagina ha raccolto oltre 200 mila adesioni e secondo quanto dichiarano gli amministratori è stata bloccata da Facebook: nei giorni scorsi sono stati privati del diritto di pubblicare su questa pagina un qualsiasi tipo di contenuto. Il messaggio da parte di Facebook era chiaro: 'la tua pubblicazione è stata bloccata a causa di una violazione delle Condizioni d'uso delle pagine'.

Facebook fa riferimento ai termini di utilizzo nei quali tra l'altro raccomanda l'utilizzo delle pagine come strumento per promuovere organizzazioni o campagne, anche politiche. Subito dopo però lo stesso Facebook dichiara di non avere alcun obbligo a distribuire i contenuti o le informazioni pubblicate dagli utenti.

Il timore è che Facebook si presenti formalmente come uno spazio libero di dialogo e dibattito ma sia poi tutt'altro, quasi un monarca che ostacola la democrazia, le discussioni, l'informazione. Facebook fa da intermediario ma non intende assumersi alcuna responsabilità e una volta che siamo entrati nel suo mondo abbiamo accettato le sue regole.

Non è la prima e non sarà l'ultima volta che ci troviamo di fronte a casi di censura su Facebook. Va ricordato che qualche uso positivo di questo media c'è, come nel catturare i ladri o far partire campagne di beneficenza e solidarietà.

Ci si chiede se sia anche a causa di queste rigide chiusure che Facebook ha perso utenti in Italia nell'ultimo mese.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016