Excite

Facebook non venderà i dati degli utenti

Secondo il quotidiano inglese Guardian, Facebook avrebbe deciso di monetizzare la sua attività vendendo alle aziende i dati degli utenti per ricerche di marketing.

Il Guardian sostiene che Mark Zuckerberg abbia già deciso, avendo peraltro confessato al blogger Robert Scoble che questo sarà un anno intenso e di svolta, sotto tutti i punti di vista.

Non solo, perchè Zuckerberg nel corso del Forum Economico Mondiale di Davos ha anche spiegato come le aziende e le associazioni possono fare soldi sfruttando proprio Facebook come canale per condurre ricerche di mercato mirate, dimostrando dunque che la volontà del social network è quella di crearsi una nuova e più redditizia fonte di guadagno.

Per prevenire le reazioni indignate degli utenti, la risposta di Facebook non si è fatta attendere e Randi Zuckerberg, sorella di Mark, ha spiegato che non è prevista nessuna strategia di monitoraggio della popolazione di Facebook diversa da quella già in uso e che non è prevista la vendita dei dati degli utenti del social network.

La manager marketing ha anche fatto sapere che Facebook permette già agli inserzionisti di rendere visibili le informazioni pubblicitarie a un pubblico mirato, selezionato per genere, età, Paese di residenza e ha lanciato i sondaggi mirati, nel tempo e nella localizzazione, inseriti dalle stesse aziende.

Ad onor del vero, a dimostrare la vocazione sempre più commerciale di Facebook anche il fatto che gli utenti non possono più inserire sondaggi già da qualche tempo in favore di Facebook e dei partner autorizzati.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016