Excite

Facebook: hacker violano il profilo di Mark Zuckerberg

Un hacker, dopo aver scoperto una falla in Facebook, ha deciso di segnalarla in un modo un po' anomalo: avvertendo tutti pubblicamente e direttamente sul profilo del creatore del social network, postando uno status al posto di Mark Zuckerberg.

Una mossa, quella di Khalil Shreateh, che non aveva secondi fini, anzi, gli intenti del ragazzo erano essenzialmente benefici: sottolineare, in maniera un po' inusuale e originale una falla sulla sicurezza di Facebook. Dopo una prima segnalazione inviata giorni prima via mail e non considerata dal team del social network, Shreateh è così passato all'azione. Lo staff gli aveva risposto che quello da lui trovato non era un bug ma, sicuro della sua scoperta, ha deciso di evidenziarlo in maniera più evidente e sotto i riflettori mondiali, nella bacheca del fondatore del social network blu

La falla scoperta dal ragazzo, ormai già sanata come conferma lo stesso Shreateh, riguardava un problema nella sicurezza di Facebook, che permetteva di postare (come poi ha fatto lui stesso), status al posto di altre persone che non rientrano nella nostra cerchia di amicizie. Insomma, un bug non da poco, e con conseguenti problematiche da non sottovalutare.

Se, dunque, l'azione di Khalil Shreateh ha aiutato Facebook a essere più sicuro, avrà delle ripercussioni: il ragazzo, in quanto ha violato i termini di utilizzo della piattaforma, non otterrà i soldi promessi dal sistema Whitehat, piano che offre un risarcimento in denaro agli hacker che riportano un bug nel social network senza, ovviamente sfruttarli a loro piacimento.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017