Excite

Fa ironia sullo stipendio su Facebook e viene licenziata

E' un caso singolare ma certamente non l'unico quello capitato ad una impiegata che si è ritrovata senza lavoro a causa di Facebook.

Stephanie Bon, una donna di 37 anni inglese, originaria di Colchester, lavorava come assistente alle risorse umane per Lloyds TSB, un gruppo bancario dell'UK. La Bon aveva commentato sul suo Facebook ironicamente la sua bassa retribuzione confrontandola con António Horta-Osório, nuovo amministratore delegato dell'azienda.

Sulla sua bacheca scriveva:'Il nuovo amministratore delegato di Lloyds Banking Group percepisce 4.000 sterline all'ora. Io solo 7. Questa è giustizia'. D'altronde la notizia dell'entrata del nuovo CEO aveva fatto discutere proprio per la cifra: assunto per13,5 milioni di sterline.

Il ricco stipendio di Osòrio, 900.000 sterline di contributi pensione all'anno, ha scandalizzato molti lavoratori del settore soprattutto in relazione ai sacrifici richiesti ai manager in periodo di crisi. Il commento di Bon è stato letto dai dirigenti della banca che l'hanno prontamente licenziata.

Tutta la storia è raccontata dal Daily Mail che raccoglie anche le dichiarazioni dell'ex-dipendente: 'Il mio capo mi ha chiesto perché avevo scritto cose simili. Poi è stata la volta della manager che mi ha confessato di essere estremamente delusa. Ha asserito che con la mia azione avevo messo in difficoltà la società. Eppure io non ho scritto nulla di controverso'.

Lloyds TSB però ha specificato che è venuta a conoscenza del commento su Facebook solo dopo averla licenziata perchè il suo contratto era in scadenza. Intanto ci si chiede anche quale sia il limite d'utilizzo di Facebook in ufficio durante l'orario di lavoro.

Facebook sta diventando un luogo dove aziende, privati ed enti pubblici monitorano i contenuti in qualche modo: e la politica gioca un ruolo importante come nel caso della dichiarazione di Luca Zaia che Facebook pare stia bloccando non facendola condividere.

Foto: http://edudemic.com/2010/11/7-tips-on-using-social-media-at-work/

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016