Excite

Facebook evasore: non paga le tasse nel Regno Unito

  • Infophoto

Facebookinvade la vita di tutti, ed evade. Il più famoso e diffuso social network non pagherebbe le tasse. O almeno non tutte quelle dovute per le sue attività nel Regno Unito. L'accusa pesante è stata lanciata quotidiano inglese “Independent” che ha titolato “Antisocialnetwork”, denunciando le questioni fiscali di Facebook. Secondo i dati pubblicati e forniti al quotidiano dalla società di analisi indipendente Enders Analysis, il colosso di Mark Zuckeberg avrebbe pagato soltanto 238mila sterline di tasse, una cifra troppo bassa visto che gli introiti sono pari a circa 175 milioni di sterline.

Foto: Facebook evasore: l'articolo dell'Indipendent

Si tratterebbe, comunque, di un espediente legale e molto diffuso nell'epoca del 2.0: una tecnica di “risparmio” utilizzata anche da Apple, Google e Amazon. I profitti, in pratica, vengono esportati in Irlanda, sede del quartier generale di Facebook per l’Europa e il gioco è fatto. Ma si tratta comunque di evasione e in tempi di crisi la questione fa storcere il naso.

E’ immorale che queste società di successo non paghino le tasse nei paesi in cui sono basate e fanno profitti - ha dichiarato all’Independent John Mann, membro del partito laburista della commissione parlamentare del Tesoro – Traggono immensi benefici dall’infrastruttura internet del nostro Paese, ma non fanno nulla per contribuire.E’ come guidare la macchina senza pagare il bollo, non lo tollereremo e non vedo perché dovremmo farlo se si tratta del web. L’erario sta spendendo molte risorse per le nuove reti a banda larga ed è giusto che contribuiscano”.

Facebook al momento si è limitata a un secco “No comment” sulla vicenda con poche precisazioni. “Come è normale che sia per un’azienda presente in decine di nazioni sparse per il mondo, compiliamo report sulle nostre attività locali - ha detto un portavoce del social network - queste informazioni però non rispecchiano necessariamente le performance globali, quindi sarebbe un errore tirare delle conclusioni sulla base di questi report”.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017