Excite

Facebook e Twitter attirano i ladri

I social network annullano la nostra privacy e possono diventare sia una fonte di informazione per il fisco che può controllare, attraverso i nostri messaggi, eventuali frodi sia per i ladri che in base ai nostri post possono conoscere i nostri spostamenti e sapere quando lasciamo vuoto il nostro appartamento.

Questo è quanto emerso da un sondaggio effettuato dalla compagnia di assicurazione "Legal & General", che su 2.092 utenti dei social network,ha rilevato che circa quattro persone su 10, il 38% degli utenti di siti come Facebook o Twitter, pubblicano i dettagli dei piani di vacanza e il 33% scrive se si sposta per il weekend.

Il problema si moltiplica in quanto molti utenti intraprendono un’amicizia virtuale con persone sconosciute, che possono nascondere identità poco affidabili. Infatti la società di ricerca europea Opinion Matters, che ha condotto il sondaggio, ha inviato 100 richieste di amici a estranei scelti a caso. Di queste, il 13% sono state accettate su Facebook e il 92% su Twitter, senza alcun controllo.

Gli uomini forniscono più informazioni online, con il 13% che include il proprio numero di cellulare rispetto al 7% delle donne. Il 9% degli uomini inoltre fornisce anche il proprio indirizzo, contro il 4% delle donne. Spesso le persone pubblicano anche foto di feste in casa o parla dei nuovi acquisti o dei regali. Tutti messaggi che attirano i ladri per identificare le proprie vittime.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016