Excite

Facebook e Twitter a confronto

Mettendo i due social network Facebook e Twitter a confronto, possiamo delineare differenze e analogie di questi servizi di reti sociali, attualmente i più usati dagli utenti di tutto il mondo: Facebook con i suoi 800 milioni di utenti attivi e Twitter con i suoi 100 milioni. Entrambi sono riusciti a conquistare il loro pubblico grazie alla semplicità e alla velocità di utilizzo.

Le caratteristiche

Possiamo iniziare il discorso analizzando le analogie e le differenze prendendo in considerazione determinati punti di vista. Mettendo Facebook e Twitter a confronto, e soffermandoci sul tipo di legame sociale che avviene tra gli utenti che li utilizzano, possiamo constatare come, per Facebook, gli utenti che si mettono in contatto ("richiedono o accettano l'amicizia") il legame è biunivoco, mentre con Twitter, essendo basato sul principio del "following" (quindi seguire, non stringere amicizia) un utente può seguire un altro ma quest'ultimo può non segire quell'utente.

Il tipo di relazione infatti si distingue in questo modo: Twitter si basa su "persone che mi seguono" e "persone che seguo", mentre Facebook su "persone con le quali sono in rapporto di condivisione biunivoca". E infatti anche il principio di condivisione è nettamente differente tra i due social network: con Twitter ciò che inserisco viene visualizzato nel flusso degli aggiornamenti delle persone che mi seguono mentre con Facebook ciò che inserisco viene visualizzato dai miei amici. Quest'ultimo social inoltre ha la possibilità di creare gruppi di amici, le cosiddette "liste", opportunità che Twitter non offre. Di conseguenza ciò che inserisco su Twitter sarà visualizzato solo dalle persone che mi seguono ed io vedrò solo ciò che inseriscono le persone che seguo, mentre con Facebook ciò che inserisco sarà visualizzato dai miei amici e io vedrò solo ciò che inseriscono i miei amici.

C'è una differenza di fondo

La sostanziale differenza che emerge, mettendo Facebook e Twitter a confronto, è la diversità di servizio che i due social network mirano ad offrire. Facebook fin'ora ha il primato assoluto che neanche Google Plus è riuscito a superare perché unisce la semplicità (e quindi velocità) grafica e di utilizzo con tutti i servizi social che gli utenti vogliono (amicizia, condivisione, giochi online, ecc...). Twitter che si basa sul concetto di microblogging ha un target diverso di utenti: coloro che aggiornano con poche e veloci battute, quelli che non vogliono perdere tempo e spesso lo utilizzano collegandosi dagli smartphone per contribuire alle notizie in tempo reale riguardo un determinato argomento e quindi utilizzando la geniale funzione dell'Hashtag.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017