Excite

Facebook e i pagamenti online via Messenger, il test parte dagli USA

  • Getty Images

Facebook ha annunciato un servizio che potrebbe cambiare radicalmente il panorama dei social network. Tra qualche tempo, a partire dagli Stati Uniti, sarà possibile trasferire denaro ai propri amici su Facebook utilizzando Facebook Messenger. Il trasferimento di soldi online non è certamente una novità ma applicato al social network più famoso al mondo potrebbe diventare un bonus capace di annientare la concorrenza.

Il funzionamento è molto semplice. Ci si collega a Facebook, si apre Messenger, si sceglie uno degli amici collegati al social network e si clicca sull'icona del dollaro e si possono trasferire i fondi da un conto all'altro. Ovviamente bisognerà collegare a Facebook un conto corrente, una carta di credito o un qualche altro tipo di conto come ad esempio PayPal e simili. Una rivoluzione.

Scopri come cambia la policy di Facebook

E' immaginabile che Faebook ponga comunque dei limiti al trasferimento di denaro per evitare speculazioni o diverse forme di illegalità. In Italia, ad esempio, la legge anti riciclaggio potrebbe impedire un funzionamento del genere come è già avvenuto per le poker room online che, in Italia, non permettono il trasferimento diretto di soldi da un utente all'altro. Diversamente da quanto avveniva con le poker room .com.

L'obiettivo di Facebook, ovviamente, è quello legato al mercato mobile ed ai giovani che attualmente utilizzano servizi come Snapchat per scambiarsi denaro. In tal senso uno dei punti di forza su cui farà leva Mark Zuckerberg è la possibilità di integrare il servizio anche a Whatsapp che conta su oltre 700 milioni di utenti.

Leggi le news sui social network

Il settore dei pagamenti online è cruciale per lo sviluppo dei prossimi anni delle grandi multinazionali del settore informatico. La Apple ha già lanciato il suo servizio così come gli altri big del settore come Samsung, Google e PayPal. Da questo punto di vista Facebook ha un po' di terreno da recuperare. I consumatori sperano che, almeno, ci sia uno standard condiviso per non dover utilizzare troppi mezzi differenti.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017