Excite

Facebook conto i "fake": lancia account verificati come su Twitter

  • Getty Images

Facebook si adegua ai tempi e, come Twitter, si industria contro i profili “fake”. Sono tanti, infatti, i vip che sono stati letteralmente “costretti” a crearsi un profilo su Facebook per “combattere” tutti i falsi profili, molti dei quali si spacciano per reali.

Avere un contatto diretto con personaggi famosi su Facebook, quindi, può essere un vantaggio ma può anche rivelarsi un arma a doppio taglio per tutti gli interlocutori visto che non è facile distinguere i profili autentici dai “fake”.

Per questo Facebook lancia le “Pagine verificate”, un sistema che prevede un piccolo simbolo blu visibile accanto al nome, nei risultati di ricerca e in altri punti della piattaforma, proprio come accade su Twitter per i profili dei personaggi verificati.

L'account verificato sarà assegnato ad un ristretto numero di figure pubbliche che ha molta “audience” su Facebook come celebrity, giornalisti, politici, aziende e brand di successo.

L'azienda di Menlo Park ha deciso di lanciare questa novità pera mettersi al passo degli altri social network: su Twitter gli account verificati sono una realtà già dal 2009, mentre Google+ li ha attivati nel 2011.

Sempre oggi, dopo mesi di trattative, dovrebbe essere definitivamente naufragata l'acquisizione della start-up israeliana Waze, che produce un'app per la navigazione satellitare attraverso telefonia mobile. Secondo quanto riporta il sito specializzato All Things Digital, Facebook, che pareva pronto a sborsare fino a un miliardo di dollari per la trattativa, si sarebbe, adesso, tirato indietro.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017