Excite

Facebook, "Contatto erede" mette il tuo profilo nel testamento dopo la morte

  • mindtheproduct

di Simone Rausi

Brividi in ogni dove, signori. Facebook ci sorprende ancora una volta e lo fa introducendo la funzione, peraltro già attiva, “Contatto erede”. Si tratta della possibilità di nominare una persona a cui andrà in eredità il nostro profilo una volta passati a miglior vita. L’account Facebook finisce quindi nel testamento come la casa in campagna e la Punto in garage. Solo che a gestire tutto, sta volta, ci pensa l’amico Mark.

Mark Zuckerberg: “Il futuro di Facebook è la condivisione di emozioni”

La funzione – a cui si accede da Impostazioni>Protezione - è abbastanza chiara: “Un contatto erede è una persona a cui affidi la gestione del tuo account nel caso in cui tu venga a mancare. Questa persona sarà in grado di compiere alcune azioni tra cui fissare un post in alto nel tuo diario, rispondere a nuove richieste di amicizia e aggiornare la foto del profilo. Non sarà in grado di creare post a nome tuo o di vedere i tuoi messaggi”.

Insomma, trattasi quindi di un utente in grado di mantenere viva la memoria del caro estinto, senza invadere la sua privacy o parlare a suo nome. La questione, per quanto un attimino inquietante, è di fatto molto attuale. Ci sono oltre un miliardo di profili Facebook nel mondo e la gente su questa Pianeta muore. Le pagine di defunti diventano quindi bacheche in grado di ospitare imbarazzanti messaggi di utenti inconsapevoli (“Che fine hai fatto?”) o ricordi in grado di sfumare dal momento della cancellazione in poi…

Che fine ha fatto, ci si chiede a questo punto, la pagina commemorativa a mo’ di lapide di cui tanto si è parlato nei mesi scorsi?

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017