Excite

Facebook chiude i gruppi neonazisti

Erano state aperte qualche mese fa ma, dopo la protesta di tanti utenti, le pagine su Facebook di stampo neonazista e rivolte soprattutto contro la comunità Rom e zingara sono state chiuse.

In totale sono sette i gruppi chiusi da Facebook che, pur non potendo controllare i contenuti, può immediatamente provvedere alla rimozione nel caso in cui vengano considerati "minacciosi o violenti".

A denunciare la presenza di gruppi come Diamogli fuoco con la benzina o Usiamoli come cavie nelle camere a gas sono stati il presidente del Partito Socialista Europeo Martin Schulz e quello della delegazione italiana, Gianni Pittella.

All'interno di Facebook stesso è ora nato un gruppo, Cacciamoli da Facebook, allo scopo di individuare e denuciare elementi razzisti che proliferano all'interno del network.

Nonostante la rimozione, pare però che alcuni gruppi siano già rinati con nomi più difficili da etichettare come razziste: probabilmente sentiremo ancora parlare di iniziative neonazi, di rimozioni e problemi sul social network più utilizzato del mondo.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016