Excite

Facebook brevetta il tagging

Facebook non si ferma veramente più e sta cercando di difendere tutte le innovazioni che ha portato sul web e nei social network.

La notizia più recente riguarda il sistema di tagging dei contenuti multimediali: Facebook è riuscito a registrarlo come brevetto presso l'US Patent and Trademark Office (USTO).

Il sistema è stato inventato nell'Ottobre del 2006 almeno è la data della richiesta di brevetto e tra i creatori figurano Mark Zuckerberg, il product architect Aaron Sitting e l’ex ingegnere Scott Marlette. In sostanza il brevetto riguarda la possibilità di selezionare una area in una parte di un contenuto multimediale (foto, video ma anche testo) e associarla ad una persona o ad una pagina quindi non si ferma ad una rete sociale. Inoltre è inclusa anche la notifica che viene inviata alla persona che è stata taggata.

D'altronde il sistema di tagging ha molto contribuito al successo di Facebook che è nato principalmente per condividere le foto delle serate universitarie. In futuro sarà possibile taggare anche nei video e questa funzione sarà appannaggio di Facebook, un suo trademark.

Se si pensa che ogni giorno vengono inviate in upload più di 100 milioni di fotografie con la funzione virale dei tag è chiaro capire perchè Facebook abbia effettuato da subito questa scelta.

A conferma di ciò, nella finale della Coppa d’Inghilterra (la FA Cup) è stata realizzata la più grande foto panoramica di uno stadio con circa 90.000 tifosi allo stadio di Wembley. La fotografia è stata taggata da tantissime persone e probabilmente riuscirà a battere il record di tag su Facebook, attualmente è a più di 20 mila.

Se qualcuno ci tagga a nostra insaputa o in foto sgradevoli finalmente sappiamo con chi dobbiamo prendercela...

Foto: www.librodellefacce.com

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2014