Excite

Facebook: attacco hacker "sofisticato", ma nessun danno agli utenti

  • Getty Images

Un "sofisticato attacco" ma "i dati degli utenti non sono stati compromessi". Così Facebook ha annunciato al mondo di essere stato protagonista di un pesante attacco hacker, che a gennaio ha colpito la sua rete.

Il social network, comunque, nell'annunciare, oggi, la notizia, ha specificato che "l'attacco è avvenuto dopo che alcuni dipendenti hanno visitato il sito di uno sviluppatore, risultato compromesso. Una volta scoperta la presenza di un virus abbiamo informato le autorità e avviato un'indagine".

La società di Mark Zuckerberg ci ha tenuto a sottolineare che l'episodio è avvenuto quando alcuni dei suoi dipendenti sono entrati su un sito di uno sviluppatore attraverso i loro computer portatili. Sono stati questi, dunque, i dispositivi contagiati e successivamente bonificati.

L'attacco è avvenuto a gennaio e le indagini, subito avviate, sono ancora in corso. "Non appena abbiamo rinvenuto la presenza di un codice maligno abbiamo avvertito le autorità e avviato un'inchiesta approfondita che è ancora in corso", si legge ancora sul blog di Facebook "dove viene più volte specificato che non emergono prove" della compromissione di dati personali.

Facebook "conserva" dati personali, e quindi dati sensibili, di tutti i suoi utenti, dunque un miliardo di persone. Esistono quadre specializzate che si impegnano a individuare e contrastare eventuali attacchi, che negli ultimi tempi sono piuttosto frequenti negli Usa e stanno interessando anche Twitter, alcuni siti governativi e la Fed. Lo stesso Twitter agli inizi di febbraio ha annunciato che gli account di 250.000 utenti erano stati attaccati attraverso sistemi software molto sofisticati.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017