Excite

"Facebook at work": la sfida a Linkedin di Zuckerberg è un social network da usare per il lavoro

Un social a tutto campo, per tutti i momenti della nostra vita. È questo l'obiettivo di Mark Zuckerberg, che ora starebbe infatti pensando ad entrare prepotentemente nel mondo del lavoro con "Facebook at work". Si tratterebbe niente meno che di un social network esclusivo per la carriera lavorativa, collegato e derivato da quella che è attualmente una vera e propria potenza del web, con circa 864 milioni di utenti attivi.

Facebook compie 10 anni: dal college di Zuckerberg a 1 miliardo di utenti

A rivelare il piano sono una serie di indiscrezioni pubblicate dal Financial Times, e riprese da diversi siti tra cui Mashable, che raccontano dell'idea di separare il vero e proprio profilo Facebook da uno, più serio e meno personalizzato, da usare appunto sul posto di lavoro. Un sito che dovrebbe mantenere i classici colori blu e bianco, e consentire agli utenti di chattare con i colleghi, mantenere i contatti professionali e lavorare sui documenti con i diversi strumenti da lavoro in ufficio, senza per questo mettere in ballo quella parte di vita privata fatta di foto e affermazioni spesso sconvenienti.

Linkedin debutta a Wall Street

In sostanza per Facebook si tratta di una sorta di sfida a Linkedin, tuttora il sito più conosciuto e utilizzato per interagire e condividere esperienze e conoscenze lavorative. E seppur da Palo Alto non trapeli praticamente ancora nulla, pare si stia lavorando ad un servizio totalmente gratuito che, proprio come il social network di cui è origine, dovrebbe finanziarsi con la pubblicità. Comunque i soldi a Zuckerberg non mancano: a settembre la sua creatura ha raggiunto la valutazione record di 200 miliardi di dollari.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017