Excite

Facebook: addio profili segreti, tutti visibili nelle ricerche

  • Getty Images

Privacy online sempre più a rischio, o comunque dai confini sempre più sottili e difficili da interpretare. E' la volta di Facebook che presto eliminerà una parte delle impostazioni di riservatezza rendendo il profilo di ciascun utente visibile a chiunque nelle ricerche sul social network.

I contenuti rimarranno comunque "privati" attraverso le impostazioni di condivisione specificate per ogni singolo post, ma l'utente sarà visibile e ricercabile da chiunque, cosa che adesso si può evitare.

Finora, infatti, tra le impostazioni della privacy si poteva scegliere se rendere visibile a chiunque, nelle ricerche sulla timeline del social network, il proprio profilo attraverso il proprio nome e cognome o la propria e-mail. Per cui era possibile essere su Facebook senza risultare tra le ricerche.

Questa possibilità, a breve, sarà eliminata, anzi, come ha specificato Michael Richter, chief privacy officer di Fb, l'opzione era già stata rimossa lo scorso anno per chi non l'aveva mai attivata, mentre ora verrà eliminata anche per quella ''piccola percentuale'' di utenti che la utilizzava.

Adesso, comunque, per mantenere ''invisibili'' i propri contenuti bisognerà scegliere con cura ancora maggiore il livello di condivisione degli aggiornamenti: pubblico, solo amici o per gruppi e persone selezionati direttamente.

Nel frattempo Facebook sarebbe pronta ad acquisire una startup israeliana Onavo aprendo la prima sede in Israele. Lo ha riferito la società in una nota, precisando che la Application Developer Onavo aiuterà il social media a creare prodotti migliori per i dispositivi mobili e per connettere il maggior numero di persone possibile a Internet.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017