Excite

Come evitare i virus da Emule

Nonostante gli attacchi subiti e la diffusione di modalità di condivisione dei file basate sul protocollo http, emule continua ad essere uno dei programmi di file sharing più utilizzato dagli utenti della grande rete.

Come accade per qualsiasi altro file scaricato da internet di cui non si è certi della provenienza al 100%, bisogna mettere in atto delle precauzioni per evitare di essere infettati da software malevolo. Ecco come difendersi ed evitare i virus da emule.

Come ci si può difendere dai virus presenti su emule?

Ogni giorno sono milioni i file che transitano sulle reti P2P. Il file sharing non conosce crisi. A detta di numerose statistiche sulle abitudini degli internauti si tratta di una delle attività più diffuse in rete.

Emule per diversi anni è stato un vero e proprio riferimento del settore. Utilizzato per scambiare qualsiasi tipologia di file: video, programmi, musica, etc. Tutt'ora continua ad essere molto utilizzato seppure sia stato affiancato da modalità diverse più adatte per la gestione di file di grandi dimensioni come torrent ed il download diretto dai siti di file hosting.

La provenienza dei file distribuiti mediante emule non può essere verificata alla fonte. Grazie al libero accesso chiunque è in grado di condividere un qualsiasi file. Un malintenzionato può diffondere in questo modo file infetti in maniera semplice ed efficace.

Come ci si può difendere ed evitare i virus scaricati da emule? La risposta è alquanto semplice. Basta adottare delle semplici abitudini. Vediamo quali.

Innanzitutto è consigliabile aggiornare la propria lista dei server di download con indirizzi "certificati" ovvero di macchine genuine che non spiano gli utenti e soprattutto non linkano a file spesso volutamente malevoli per dissuadere dal download gli utenti più sprovveduti.

In secondo luogo, la procedura più importante che consente di avere la certezza di utilizzare file privi di rischi, consiste nella scansione di questi ultimi mediante un antivirus aggiornato prima di eseguirli od effettuare qualsiasi altra operazioen su di essi.

In genere è sufficiente andare nella cartella "Incoming", dove di default vengono riposti i file scaricati con eMule, e cliccare col tasto destro sul file da analizzare per poi selezionare la voce "Esegui scansione con..." oppure "Ricerca virus..." a seconda dell'antivirus installato nel proprio PC.

Una volta che quest'ultimo ci darà il via libera sarà possibile utilizzare i file senza alcun rischio. Naturalmente bisogna accertarsi che il proprio antivirus sia aggiornato all'ultima versione disponibile.

Quali file sono più a rischio?

Ad essere particolarmente a rischio sono i file eseguibili ovvero quelli che richiedono l'accesso al registro di sistema. Spesso, senza accurate precauzioni, è possibile infettare il proprio PC semplicemente lanciando l'installer di un programma o di un gioco che ingenuamente si è ritenuto genuino.

Come visto, evitare i virus da emule non è assolutamente difficile. E' semplicemente una questione di metodo e di abitudini. Bisogna semplicemente essere molto diffidenti verso file di cui non si ha la certezza della loro provenienza ed affidarsi in tal caso all'utilizzo di un buon antivirus.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017