Excite

Evan Williams lascia il posto di CEO di Twitter

E' un periodo rocambolesco per Twitter tra novità ed eventi eclatanti. Dopo il caso del ragazzo americano che ha annunciato il suo suicidio su Twitter, il co-fondatore del servizio, Evan Williams, ha deciso di lasciare l'azienda.

Il CEO aveva da tempo programmato questa uscita per lasciare spazio a Dick Costolo, già COO e tra gli autori di molte delle novità che sono arrivate in questo ultimo anno su Twitter. Williams ha spiegato che l'attività del CEO nel traghettare Twitter da una startup ad un'azienda, da 20 a 300 impiegati, è stata complessa e completata e che c'è bisogno di una crescita e di una stabilità in termini economici e di ricavi.

Costolo, da Settembre 2009 a Twitter, ha portato tutte le novità che riguardano la monetizzazione dei tweet: a partire dagli Promoted Accounts per le aziende che acquisteranno profili e tweet sponsorizzati come accade per gli annunci di Google.

L'integrazione di Twitter con Google Tv poi gli permetterà di raggiungere un pubblico sempre più vasto. Williams ha fatto comunque un ottimo lavoro: in 2 anni di CEO ha portato gli utenti da 3 milioni a 160 milioni.

Williams è stato insieme a Biz Stone e Jack Dorsey tra i fautori di Twitter nel lontano 2006 quando era ancora un progetto all'interno dell'azienda Odeo. Costolo è anche tra gli investitori di Twitter ed ha una lunga amicizia con Williams che ha voluto offrirgli il posto da CEO.

 (foto © LaPresse)

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016