Excite

L'Europa vuole che il web sia neutrale

Entra nel vivo il dibatto in Europa sulla Net Neutrality e la gestione del traffico dati in Rete.

A partire dal prossimo 25 maggio entrerà in vigore nei 27 paesi dell' Unione Europea una direttiva del pacchetto Telecom sulla trasparenza nella gestione delle risorse di Rete da parte delle teleco fisse e mobili. L'indagine svolta dall'UE è stata conclusa e sembra un po' deludente nonostante le dichiarazioni del commissario Neelie Kroes.

I paladini della Neutralità della Rete non sono soddisfatti sul lavoro svolto dall'UE che soffrirebbe delle pressioni degli operatori. La Kroes intende basare questo principio sulle attuale leggi in difesa dei consumatori e dell'antitrust convinta che bastino per non creare discriminazione tra utenti e servizi.

La Kroes ha dichiarato di voler garantire ai cittadini una Internet libera e neutrale ma di credere nel principio di concorrenza, qualità e trasparenza e che monitorerà di persona che tutti i provider operino in legalità e offrendo una Rete libera.

Dunque in attesa della direttiva l'UE ha ritenuto di effettuare solo un azione di controllo e non realizzare nessuna precisa regolamentazione nelle TLC: verrà pubblicato un report con l'analisi del traffico dati e nel caso di blocchi verranno comunicati tempestivamente ai consumatori d'Europa con i provvedimenti del caso.

Non si bara neanche sulla velocità delle connessioni soprattutto se si raggiungono quando nessuno nel vicinato è connesso. Gli operatori riusciranno a far coincidere un modello di business sostenibile con una Internet libera e indiscriminata?

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016