Excite

E' guerra per gli ebook tra gli editori

Dalla fiera del libro di Francoforte, la Buchmesse, arrivano diversi annunci degli editori italiani per quanto riguarda il mercato degli ebook.

Telecom Italia annuncia l'e-reader, il lettore di libri digitali che verrà messo in vendita al prezzo di 250 euro: grazie a un accordo con Mondadori saranno già disponibili 1200 titoli di ebook. Telecom, che quindi si prepara ad avere una vasta libreria elettronica, presenterà oggi stesso diversi modelli di e-reader che verranno messi in vendita durante il periodo di Natale.

Telecom sfida Amazon e Apple con i suoi modelli Kindle e iPad portando titoli di libri in italiano attualmente assenti nei cataloghi di queste piattaforme. Non c'è solo Telecom, anche altri editori sono pronti a entrare nelle catene e nei cataloghi virtuale degli ebook.

Rcs, Gems e Feltrinelli che rappresentano il 40 per cento del mercato stanno lavorando da mesi a eDigita, una piattaforma che contiene il magazzino degli ebook di questi editori, libri protetti dal DRM per evitare la pirateria. Tutti gli editori sono pronti ad accordi con le librerie virtuali come IBS, Bol.it e altri.

Rcs ed altri si stavano accordando con Telecom Italia quando sono stati sorpresi dall'annuncio con Mondadori che sarà firmato pubblicamente oggi a Francoforte. Secondo alcune voci Telecom si sta accordando con quasi tutti gli operatori perchè intende fare sia da editore che da distributore: metterebbe a disposizione l'e-reader, lo strumento per leggere e distribuirebbe attraverso la sua piattaforma gli ebook con il vantaggio di farli pagare attraverso la SIM o altri sistemi.

Un altro polo è BookRepublic che raccoglie un ampio gruppo di piccoli e medi editori tra cui il Saggiatore, Quodlibet, minimum fax, Nottetempo, Leone Verde, e/o, Iperborea, Marcos y Marcos, Franco Angeli. 40K invece è un progetto simile, un fratello minore che mira a tradurre ebook in italiano e a pubblicarli in altre lingue.

Le vendite dei libri cominciano a spostarsi del 10-20% dal cartaceo al digitale: la previsione è di arrivare a un 5 per cento del mercato entro la fine del 2011. Gli ebook non saranno proprio economici: quelli Rcs costeranno solo un 30% in meno dell'analogo libro su carta ma la media sarà inizialmente questa. Si tratterà di 4-5 euro in meno rispetto alla versione cartacea. Nonostante secondo l'ISTAT solo il 7% della popolazione italiana legge più di 12 libri in un anno, il trend è positivo: le librerie on-line fanno segnare un +24,5% rispetto al giugno 2009 e le librerie di catena un +6,3%.

L'autunno sarà sempre più caldo per gli ebook perchè ci avviciniamo ad una fase adulta anche se gli editori si lamentano ancora che l'IVA sui libri digitali è ferma al 20%. Se non vuoi farti trovare impreparato come lettore comincia a capire come scegliere l'ebook reader che fa per te.

Foto: www.flickr.com/photos/telecomitalia

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016