Excite

Come funziona il display lcd

Quando si parla di display lcd si intende un tipo di schermo che sfrutta la tecnologia dei cristalli liquidi, da cui la sigla che è l'abbreviazione di Liquid Crystal Display.

La tecnologia lcd trova varie applicazioni nel mercato delle moderne tecnologie, gli esempi più comuni sono i monitor delle calcolatrici, dei telefonini e delle videocamere, fino ad arrivare ai televisori e monitor per PC a schermo piatto di ultima generazione.

Il funzionamento di un display lcd è più semplice di quanto in realtà si possa pensare. Un monitor a cristalli liquidi è composto generalmente da due superfici di vetro tra le quali sono intrappolati i cristalli liquidi. Sempre tra queste due superfici vi è una fitta rete di collegamenti elettrici che servono a eccitare e controllare precise e definite zone di cristalli liquidi, ogni zona prende il nome di pixel. A differenza di quanto avviene per gli schermi al plasma ad esempio, fra un pixel e l'altro non vi è alcuna separazione netta.

I cristalli liquidi hanno la particolarità di dieviare l'angolo di rifrazione della luce che li investe, in termini specifici si dice che la luce viene polarizzata. A contatto con le superfici di vetro infatti vi sono due polarizzatori, uno verticale e uno orizzontale, uno per la luce in entrata e uno per quella in uscita, quando la luce che arriva dal primo polarizzatore incontra un cristalo eccitato elettricamente, subisce una torsione di 90° e riesce a passare attraverso l'altro polarizzatore ed essere così visibile all'occhio umano.

E' attualmente una delle tecnologie più utilizzate per quanto riguarda gli schermi e i display, anche se, soprattutto per quanto riguarda i teevisori sta lentamente essendo soppiantata dal LED, che offre una migliore gestione delle immagini e dei consumi molto ridotti.

 

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016