Excite

Diritto d'Autore: allarme internet, tutto può essere copiato

  • Getty Images

L'autore “esprime un modo di pensare attraverso la propria opera e ha il diritto di scegliersi gli interlocutori. Internet dove tutto può essere copiato, diffuso e registrato lo espropria di questa libertà. È il più grave attentato che si possa compiere ai diritti degli autori”. Lo ha detto Giorgio Assumma ex presidente della Siae e presidente dell'Istituto giuridico dello spettacolo e dell'informazione, intervenendo oggi alla prima giornata degli Stati Generali dell'autore, a Roma, organizzati dalla Federazione unitaria italiana scrittori in collaborazione con il Dipartimento di comunicazione e ricerca sociale della Sapienza.

Assumma, riferendosi alla tendenza di vari politici e intellettuali a sostenere il diritto di libertà assoluta dell'accesso ai contenuti su Internet , ha spiegato che "I politici che sostengono una certa posizione, non lo fanno in buonafede ma contano sul potere elettorale elevatissimo del popolo della rete. È necessario trovare una posizione intermedia”.

Sui diritti degli autori è intervenuto anche Alessandro Occhipinti, segretario nazionale sindacato scrittori Cgil “Abbiamo bisogno di forme di assistenza e previdenza - ha detto- e che il popolo della rete capisca che come un operaio o un infermiere anche noi abbiamo diritto a un compenso per la nostra attività creativa”.

Maia Cappello dell'Agcom, infine, ha ricordato la necessità di trovare un punto di equilibrio: “l'Autorità nei propri interventi ha sempre cercato di portare avanti la tutela dei diritti ma anche la necessità che autori e produttori mettano a disposizione in rete i loro contenuti a prezzi accessibili. È necessario trovare un equilibrio”.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017