Excite

Come funziona la Posta elettronica certificata

Ieri, è partito l’obbligo per i dipendenti della Pubblica Amministrazione e per i professionisti iscritti a ogni Ordine di dotarsi di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (Pec). Il servizio, fortemente voluto, dal Ministro Renato Brunetta è nato per rendere più trasparenti le comunicazioni tra cittadini e pubbliche amministrazioni.

Nel comunicato di presentazione si legge: 'Il servizio renderà sempre più veloce e comodo il dialogo con le istituzioni e semplificherà le procedure, permettendo ai cittadini di inviare e ricevere online messaggi di testo e allegati che hanno il medesimo valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno senza l’obbligo di recarsi personalmente agli sportelli della P.A. centrale o locale'. Il tutto gratuitamente.

Solo ieri Poste Italiane ha registrato 150mila contatti al portale www.postacertificata.gov.it e 15mila registrazioni online, numeri che mandato in tilt il sistema per i troppi accessi. Per usufruire di questo servizio basterà accedere al sito e seguire la procedura guidata.

Dopo 24 ore dalla registrazione fino a massimo di tre mesi, bisognerà recarsi in uno dei 6.100 uffici postali abilitati per l'identificazione, con un documento d'identità e la tessera del codice fiscale e una copia del documento. Dopo la verifica dei dati forniti dal cittadino e la sottoscrizione del modulo di adesione, la casella di posta certificata sarà attivata.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016