Excite

Codice a Barre, il nuovo logo di Google

Il codice a barre, o bar code, è definito da Wikipedia come “un insieme di elementi grafici a contrasto elevato disposti in modo da poter essere letti da un sensore a scansione e decodificati per restituire l'informazione contenuta”. Ovvero è l’etichetta che identifica tutti i prodotti in commercio.

Google celebra questo strumento, fondamentale per chi vende e chi compra, dedicandogli il logotipo nel giorno in cui si celebra l’anniversario della registrazione del brevetto di questa invenzione. Il 7 ottobre 1952 Norman Joseph Woodland e Bernard Silver, depositarono la loro idea nata dopo la richiesta di un manager di un’azienda alimentare che aveva bisogno di automatizzare le operazioni alla cassa.

La prima idea dei due studenti fu di usare il Codice Morse stampato ed esteso in senso verticale, così da avere barre strette e lunghe, poi utilizzarono dei codici a barre ovali e brevettarono la loro invenzione. Ancora oggi questa idea è utile alla gestione del magazzino e del movimento delle merci. Google, come al solito, un alone di mistero intorno a questo logo, coinvolgendo gli internauti alla ricerca del suo personale codice, nello scoprire cosa si nasconde dietro quelle barre.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016