Excite

Chat sicure per bambini

L'età' alla quale s’inizia a utilizzare il computer sta scendendo sempre di più. D'altra parte molti bambini vedranno i genitori spesso intenti a digitare sul PC e quindi, anche solo per effetto emulativo, vorranno provarci anche loro. Anche Internet potrà sembrare loro un giochino molto interessante: un PC connesso in rete è una scatola delle meraviglie dalla quale può uscire qualsiasi cosa. E' appunto questo "qualsiasi cosa" che deve preoccupare i genitori, anche e soprattutto quando il pargolo è in grado di interagire personalmente partecipando alle chat. Per fortuna esistono anche chat "sicure" per i bambini.

Il controllo innanzi tutto

L'età media alla quale i bambini iniziano a usare internet è 9 anni, anche se in paesi come Danimarca e Svezia si sta assistendo a una diminuzione di questo limite. Il trend è tale per cui si prevede che in futuro, non appena i piccoli impareranno a leggere e scrivere, inizieranno anche a navigare in rete.

Considerando bambini e ragazzi tra i 9 e i 16 anni, si calcola che il 93% si connette ad internet almeno una volta la settimana, e le chat che permettono loro di comunicare con compagni di scuola e altre persone sono molto utilizzate. Purtroppo la rete, oltre ad essere un’occasione di conoscenze inesauribile, è un luogo dove malintenzionati con turbe psichiche, comportamentali e/o sessuali possono agire liberamente. Le persone conosciute in chat potenzialmente pericolose non si possono quindi escludere, anzi, e per questo è necessario stare molto attenti all'uso che i bambini fanno di questo strumento. L'ideale sarebbe non lasciare mai i bambini soli mentre stanno in rete, ma questo può talvolta essere impossibile, e, forse, da un certo punto di vista, poco educativo: anche i bambini e i ragazzi hanno diritto a una certa (controllata) libertà. Per questo sono nate chat appositamente studiate per bambini, attente a evitare brutti incontri in rete o, peggio, incontri in rete che diventino incontri reali con persone sconosciute. Vediamo ora un elenco di chat sicure appositamente studiate per i bambini.

  • Skypito - Da Skype, è nato Skypito, un software appositamente studiato per bambini da 2 (!) a 14 anni che permette di scrivere o anche parlare e vedersi tramite webcam con amici e parenti. Un completo parental control permette ai genitori, che sono i veri gestori del sito dalla parte del piccolo utente, di controllare i frequentatori e i dialoghi che si svolgono e bannare i contatti con sconosciuti. E' gratuito e, attualmente, in lingua inglese.
  • Il gomitolo - Sito gestito da alcune persone (tra le quali un sacerdote) che intendono offrire un ambiente sano e controllato ai bambini. La chat presente è sorvegliata molto spesso dai responsabili del sito e comportamenti scorretti da parte degli utenti, che devono essere registrati, non sono tollerati.
  • Il veliero - Sito simile al precedente, con chat che utilizza alcuni accorgimenti per essere più adatta ai bambini. Ad esempio non è possibile chattare in più di due persone. Questo perché si ritiene che i più giovani abbiano difficoltà a interagire con più persone contemporaneamente. Inoltre, per limitare gli errori di scrittura, esiste un "robottino" che legge quanto è stato scritto, cosicche' il bambino sentendo la parola sbagliata, sara' in grado di correggerla.

Alcune regole

Dopo aver considerato le chat sicure per bambini, per concludere, vediamo ora norme e suggerimenti per i genitori volti a migliorare la sicurezza della navigazione in rete da parte di bambini e adolescenti.

  • Configurate il PC in modo da esserne il supervisore, e quindi essere il solo in grado di modificare le impostazioni del PC, con password.
  • Tramite le opzioni internet dei browser, ad esempio Internet Explorer, definite i contenuti dei siti visualizzabili, in modo che gli altri siano automaticamente bloccati.
  • Tenetevi informati sui siti che frequenta.
  • Consigliate ai vostri figli di evitare o almeno limitare di mettere in rete o comunicare dati personali e, soprattutto, ditegli di evitare di incontrare di persona soggetti conosciuti in rete.

Insomma, l'ideale è attuate un discreto ma puntuale controllo delle attività svolte dal minore in rete. La sicurezza al 100% che non succeda nulla di sgradevole, ovviamente, non esiste, ma, grazie questi accorgimenti, la possibilità che ciò accada diminuisce nettamente.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017