Excite

Charlie Sheen: fenomeno virale del Web

Che succede se un attore discretamente famoso si iscrive su Twitter e comincia a dare di matto magari in live streaming con la webcam?

Diventa subito un fenomeno 'virale' o quanto meno un meme, la Rete amplifica tutto spesso anche contenuti senza molto senso. E' il caso di Charlie Sheen, noto attore americano molto discusso in questi ultimi mesi in Usa più che per il suo talento per le sue feste o le sue visite in ospedale per i continui eccessi.

In ogni show tra i più importanti come quello di David Letterman c'è almeno una battuta su di lui, si è fattocacciare da una famosa serie tv, ha fatto causa alla Warner Bros: insomma era già chiacchierato prima della sue popolarità in Rete.

E proprio dopo esser stato cacciato dalla serie tv per una intervista doveva aveva speso parole di troppo nei confronti della produzione, il giorno 1 Marzo Sheen decide di aprire un suo account su Twitter: da allora lo cominciano a seguire in milioni di follower (1 milione in 24 ore) tanto che Sheen decide di aprire anche un profilo su Ustream e cominciare a trasmettere in streaming lo Sheen's Korner.

Gli episodi dei video non sono altro che degli sproliloqui, deliri di onnipotenza, telefonate, ubriachezza e uno Sheen in pessimo stato che si mostra davanti alla webcam. E però raccoglie più di mezzo milione di visitatori collegati al suo live stream.

Un fenomeno trash che è stato analizzato anche da Sysomos che realizza uno studio: 126.000 post sui blog circa 59.000 notizie online ed oltre 121.000 messaggi dai forum, 2,1 milioni di tweet che hanno parlato di Charlie Sheen negli ultimi mesi. Sheen usando l'hashtag #winning dopo ogni frase ha prodotto 3.000 blog, 840 articoli di notizie online e quasi 800.000 tweet.

Un vero e proprio 'buzz', un passaparola nato praticamente dal nulla e senza alcun merito e che ha creato una web-icona. Sheen ha fatto anche un grosso favore a Ustream facendogli davvero tanta pubblicità.

Il mito su Sheen, attore tormentato e controverso, è stato così forte che si sono anche diffusi virus su Facebook che lo davano per morto. Altri invece non ne possono più di Sheen ed hanno creato il Tinted Sheen, un filtro che blocca sul browser qualsiasi notizia sull'attore americano.

Che fine farà Charlie Sheen?

Episode 2 of Sheen's Korner: Torpedoes of Truth

Winning: a Song by Charlie Sheen

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016