Excite

Change.org, Petizione sull’Albero della Vita: 'Dopo l’Expo torni a Brescia, Roma ha già le chiese. Riscatto a 1€'

  • Change.org

di Simone Rausi

Con il countdown finale ormai agli sgoccioli ci si chiede, con un misto di ansia e preoccupazione, che fine faranno tutti gli scenografici padiglioni di Expo Milano 2015. Ma chi ci pensa alla struttura che più di tutti ha fatto chiamo, ovvero l’Albero della Vita? La risposta è presto detta: i bresciani.

Expo: il video dell’albero della vita ripreso da un drone

Su Change.org, il sito web dedicato alle petizione online, ha fatto la comparsa una raccolta firme per riportare lo scenografico albero nella cittadina lombarda. Quest’ultimo, infatti, è stato costruito dal consorzio Orgoglio Brescia, formato da 19 aziende bresciane, che lo ha poi regalato ad Expo. Oggi viene fuori che tale consorzio ha il diritto di riscattare la propria opera entro Febbraio 2016. Per riaverlo serve solo 1€, una cifra simbolica. Ma se tutto questo era chiaro fin dal principio, come mai la raccolta firme arriva solo adesso?

Expo in un giorno di ordinaria follia: dalla Carbonara del Nepal al popolo eletto dei passeggini. Leggi il racconto

Su Change.org si legge così: “In questi giorni il Governo ed alcuni europarlamentari propongono che l'Albero della Vita vada a Roma. Tutto questo è ingiusto! Roma ha già migliaia di chiese e monumenti storici d'ogni epoca e soprattutto ha l'EUR, ex sede del mai avvenuto Expo 1942, quindi un monumento di Expo già ce l'ha. Facciamo sentire la nostra voce, facciamo in modo che l'Albero, TORNI A BRESCIA!”. La Petizione, sottoforma di lettera ufficiale, è rivolta alla Regione Lombardia, al Comune di Brescia, all’ Ufficio relazioni con il pubblico Provincia di Brescia e perfino al Presidente del Consiglio. Le motivazioni sono pure argomentate da un punto di vista pratico…

“Sappiamo che i costi di un eventuale smantellamento dell'Albero si aggirano attorno ai 500.000 € ma siamo convinti che nel caso ci fosse ugualmente la volontà di spostarlo dalla sua attuale posizione e quindi si spendessero in ogni caso i soldi, l'Albero debba andare a Brescia, unica ed adeguata destinazione finale di un simbolo nato e cresciuto nella Provincia dell'omonima città”. In una sola notte le firme raccolte sono state oltre 500 e oggi, dopo qualche ora, si è toccato quota 1000.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017