Excite

Cavo Null Modem a 9 pin: la trasmissione dati prima dell'avvento di Ethernet

Costituito da due connettori femmina RS-232, un cavo Null Modem 9 pin non è altro che un normale cavo seriale in cui i segnali di ingresso e di uscita sono permutati tra loro per consentire la comunicazione tra due dispositivi collegati.

Lo standard originale RS-232 (che definisce per l'appunto le caratteristiche fisiche e di trasmissione dei dati di un normale cavo seriale) prevede esclusivamente la connessione tra un dispositivo ed un modem. In un cavo Null Modem, le linee di trasmissione e di ricezione seriali vengono invertite per permettere a due diversi dispositivi di dialogare tra loro e scambiarsi dati.

Siccome non esiste un vero e proprio standard che definisca in maniera univoca un cavo Null Modem, nel corso del tempo sono sorte diverse configurazioni o schemi di collegamento. Molti di essi sono nati in seguito alla necessità di gestire anche i segnali di handshake (letteralmente "stretta di mano", ovvero la fase iniziale durante la quale due dispositivi negoziano le caratteristiche con le quali avverrà lo scambio dei dati).

Per lungo tempo i cavi Null Modem sono stati utilizzati per collegare tra loro due computer al fine di trasferire file tra di essi e permettere l'invio di comandi per eseguire operazioni di controllo remoto. Nelle ultime versioni dell'MS-DOS, mediante un apposito programma implementato nel sistema operativo antenato di Windows, tramite un PC era possibile accedere allo spazio su disco di un secondo PC senza la necessità di installare alcun servizio di rete, ma gestendo l'intera comunicazione solo ed esclusivamente tramite lo scambio di dati e comandi lungo il cavo seriale.

La successiva introduzione dello standard Ethernet, grazie alla sua facilità di utilizzo ed all'elevatissima velocità di trasmissione dati supportata, ha di fatto reso obsoleta la modalità di trasmissione dati seriale, relegandola ad un uso di nicchia in alcuni settori dell'elettronica ma di fatto non più utilizzata nell'ambito delle trasmissioni telematiche.

Come accennato in precedenza esistono diverse configurazioni di cavi Null Modem in funzione di come viene gestito l'handshake e la trasmissione dei dati. Le combinazioni principalmente utilizzate sono 5 di cui quattro asincrone ed una sola sincrona. Le prime quattro si differenziano tra loro per il numero di pin usati per effettuare l'handshake: 0, 3, 5 oppure 7.

In commercio esistono anche dei particolari adattatori, reperibili facilmente nei negozi che vendono materiale elettronico, che consentono di trasformare un normale cavo standard seriale in uno Null Modem. Si tratta di un'estensione che applicata ad una delle estremità di un cavo seriale, si occupa dell'inversione dei terminali al suo interno. Viceversa, per coloro che hanno familiarità con il saldatore è possibile costruirsi un cavo Null Modem semplicemente acquistando i terminali RS-232 e poi collegarli tra loro seguendo gli schemi facilmente reperibili in rete.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016