Excite

Carrefour inserisce i nomadi tra i disservizi

Carrefour è sotto attacco web per aver messo tra le opzioni dei disservizi 'la presenza dei nomadi'. L’accusa è di razzismo e discriminazione verso un determinato gruppo. Quest’opzione ha scatenato commenti pro e contro e la dicitura che è stata prontamente cancellata dal sito.

L’azienda era già stata accusata dello stesso crimine qualche tempo fa quando una mamma denunciò un atto d’intolleranza nei confronti del figlio autistico. Come allora anche questa vola piovono commenti e Alessandro Gilioli aggiunge: 'In attesa che si possa segnalare alla Carrefour anche l’eventuale presenza nei dintorni dei loro punti vendita di neri ed ebrei, mi astengo dallo spaccargli le vetrine solo per indole nonviolenta, e mi limito a non metterci più piede per il resto dei miei giorni'.

Qualcun altro invece esprime un parere contro il buonismo: 'Il commento è richiesto solo per indicare la possibilità alla sicurezza di svolgere un controllo più attento nei parcheggi e quindi tutelare maggiormente i clienti, poi se si vuole negare che alla presenza degli stessi sia un caso l’aumento di furti nelle macchine o di fastidio ai clienti (perché uno sarà anche libero di parcheggiare e scendere dalla propria auto) senza doversi districare da elemosinanti di vario genere…poi i bravi italiani che scrivono possono continuare a dare dei razzisti al carrefour e dare un euro sentendosi con la coscienza a posto a chi sfrutta bambini'.

Due lati della stessa medaglia che è stato riassunto da orientalia4all: 'Io la prepotenza e le intimidazioni non le sopporto, che vengano da rom, bianchi, neri o marziani. Il colore della pelle e l'occupazione sono irrilevanti. Il problema esiste. Come esiste l'atteggiamento razzista della Carrefour'.

Foto: Piovono rane

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016