Excite

Carla Bruni video contro il bullismo: la rete la sbeffeggia

  • Excite Italia - Twitter

di Simone Rausi

Carla Bruni è uno di quei personaggi che ispira polemica anche quando si prepara due uova. Stavolta la premiere dame è finita nel calderone anche per la sua adesione a una campagna contro il bullismo.

Flop di Carla Bruni, l’artista costretta a cancellare tutti i concerti in Canada. Leggi

Il perché la Bruni stia sul gozzo (ma scegliete pure altre parti del corpo che preferite) a una fetta importante della popolazione può essere attribuito a più questioni: il suo cantare melanconico e snob? Il suo velato rinnegare l’Italia? La favola scontata della provinciale che sposa il presidente? Tutte scuse che non reggono se consideriamo che stavolta la Bruni si è vista derisa dagli stessi francesi. Ma cosa è successo?

Accade che Carlà qualche giorno fa pubblica sul web un video in cui aderisce a una campagna di sensibilizzazione contro il bullismo nelle scuole, un’iniziativa voluta da una fondazione canadese. Brava, verrebbe da dire. Una bella cosa. Peccato che dopo i primi secondi in cui si presenta (“Mi chiamo Carla Bruni Sarkozy”, come se fosse possibile scambiarla per la Gegia o la signora delle uova sotto casa) la Bruni si lasci andare a frasi enfatizzate ed eccessivamente caricate di pathos: "So che le molestie e il bullismo possono essere la causa di un insuccesso scolastico...".

Insomma, quello che la rete gli rimprovera è di aver recitato troppo, senza sentirsi troppo dentro alla questione e senza raccontare il tutto con naturalezza. È il popolo francese di twitter che nota il suo charme da attrice di Centovetrine ma soprattutto la meccanicità e la platealità del gesto finale “fermiamo il bullismo”. Una bella mano posta di fronte al viso su cui campeggia uno sguardo da shooting fotografico. A qualcuno ha ricordato Iron Man...

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017