Excite

Browser libero, accordo da Microsoft e l’UE

Termina dopo quasi due anni la guerra tra Microsoft e l’Unione Europea. L’azienda di Redmond era stata denunciata e condannata a pagare una multa per 1,68 miliardi di euro per violazione della normativa europea antitrust, poiché il suo sistema operativo, installato sul 90% dei personal computer in tutto il mondo, incorporava automaticamente anche il programma di navigazione Explorer.

Microsoft ha dichiarato di essere propensa a offrire agli utenti europei la possibilità di scegliere tra browser diversi e a consentire ai produttori di disabilitare Internet Explorer sulle macchine di loro produzione. Entro cinque anni, con Windows Update, sarà proposto un “choise screen”, una pagina in cui vengono proposti i vari browser con cui si può accedere al web tra Firefox, Chrome, Opera, Safari e tutti gli altri.

Neelie Kroes, il commissario alla Concorrenza, ha dichiarato: "Milioni di consumatori europei potranno beneficiare della libertà di scelta sul tipo di browser per web da utilizzare: una sorta di regalo di Natale anticipato" e ha aggiunto: "Se Microsoft dovesse mancare ai suoi impegni, la Commissione potrebbe infliggergli una multa equivalente al 10% massimo del suo fatturato annuo, senza dover provare l'esistenza di una violazione qualunque delle norme dell'UE relative alle intese e agli abusi di posizione dominante".

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016