Excite

I blogger invitati dal Vaticano

Chi l'avrebbe mai detto che la Chiesa fosse stata così 'giovane' da invitare i blogger nella sua sede? L'era della Cattolisfera è cominciata.

E' per questo motivo che il Pontificio consiglio delle comunicazioni sociali ha deciso di convocare per il 2 maggio circa 150 blogger provenienti da tutto il mondo nell'evento Vatican Blog Meeting per discutere di Rete, Web 2.0.

Seconda la Chiesa monitorare i blogger ed ascoltarli è utile anche per 'catturare' i giovani e aprirsi ai nuovi media. Molti blogger presenti all'incontro sono preti, suore o laici, alcuni bloggano su argomenti relativi alla Chiesa altri scrivono di tutt'altro, cinema, attualità, tecnologia.

Su Twitter si è scatenata una discussione con l'hashtag #vbm11 che ha portato molti commenti sui panel che hanno animato il meeting: uno con blogstar del mondo cattolico mentre l'altro con rappresentanti ecclesiastici.

Tra i resoconti alcune critiche sul desiderio della Chiesa di comunicare e non ascoltare per seguire i blog e fare informazione in maniera unidirezionale diffondendo, è il caso di dirlo, il verbo.

Altre cronache curiose hanno parlato di un prete olandese, Roderick Vonhogen, che è riuscito ad attirare migliaia di persone scrivendo di Star Wars, distribuendo consigli su Farmville e parlando di Tolkien. Questo prete commentava la beatificazione di Giovanni Paolo II in diretta su Twitter e rispondeva alle domande e curiosità dei fedeli.

La Chiesa intende inserire i blogger nel suo canale di comunicazione perchè sono tante le motivazioni che spingono a scrivere un blog e a farsi travolgere da altri canali come Twitter e Facebook. Anche Alessandro Gilioli dell'Espresso non ha notato molta apertura mentale se non nelle parole dell'arcivescovo Celli che ha parlato di dialogo e rispetto nella Rete anche per i non credenti.

L'occasione è stata utile anche per presentare News.va, un aggregatore di informazione e contributi multimediali che andrà online nei prossimi mesi: ci saranno gli stream di Twitter, Facebook, dell'Osservatore Romano, di Radio Vaticana, dell'agenzia che si occupa dei missionari. News.va è pronto anche a sbarcare su iPhone, iPad e Android.

Insomma la Santa Sede si appresta ad essere più 2.0 che mai. Riuscirà a comunicare ed ascoltare nello stesso tempo?

Foto: http://friendfeed.com/gparker/7a31691b/blog-meeting-in-vaticano-dove-come-e-cosa

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2014