Excite

Bing diventa social grazie a Facebook

Siamo sempre più vicini ad un FaceBing: ieri Microsoft ha presentato un allargamento della partnershitp tra Bing e Facebook.

I dati di Facebook verranno integrati nel motore di ricerca di Redmond e Bing diventa 'sociale': grazie all'accordo nei risultati di ricerca di Bing, le cosiddette SERP, ci saranno informazioni e contenuti riguardanti le preferenze dei vostri amici di Facebook.


In sostanza in Bing entreranno i 'Liked Results' ovvero quei contenuti per i quali gli amici di Facebook hanno espresso un apprezzamento mediante il bottone 'like/mi piace'. Cercando ad esempio un 'negozio di abbigliamento Milano' con la nuova 'social search' avremo a disposizione anche i negozi che più sono piaciuti ai nostri contatti di Facebook.

In pratica Bing sfrutta i dati del nostro cerchio sociale, conteggiando ad esempio il numero di 'Like', e ce li propone nella sua ricerca. Inoltre con Facebook Profile Results sarà possibile cercare le persone attraverso Bing e ottenere tra i risultati anche le anteprime dei profili di Facebook a noi più vicini: da Bing sarà possibile inviare direttamente un messaggio su Facebook, fare richieste d'amicizia e addirittura inviare SMS a quelli che sono già nostri amici.

La ricerca di Bing quindi sarà personalizzata in base alle informazioni del nostro profilo di Facebook. Per usare questa modalità è necessario attivare la personalizzazione istantanea e collegare Bing col proprio account Facebook: al momento queste funzioni stanno per essere attivate in Usa e nei prossimi mesi anche in altri Paesi.

La privacy sembra essere trasparente: i 'Liked Results' visibili sono solo quelli che gli utenti hanno deciso di condividere con gli amici e la ricerca dei profili troverà gli utenti che hanno scelto di essere raggiungibili. Nessun utente potrà sapere che cosa è stato cercato dai propri amici su Bing e al servizio potranno accedere i ragazzi maggiori di 13 anni e potranno condividere i contenuti soltanto quelli con età superiore ai 18.

Qualcuno ha già detto che con questo sistema la SEO non è morta e anche Bing ha dichiarato che le informazioni provenienti da Facebook non saranno utilizzate per influenzare il posizionamento nelle SERP.

C'è da chiedersi quale sarà la risposta di Google, se resterà con le mani in mano, se Facebook ovvero Microsoft concederà i suoi dati anche a BigG o userà questa mossa per scavalcare Google.

Bring Your Friends: Search More Social Get Microsoft Silverlight

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016