Excite

Bambini e tecnologia, smartphone e tablet ritardano lo sviluppo

I bambini sono sempre più tecnologici: sin da piccoli imparano a usare smartphone e tablet, interagiscono con touchscreen come, forse, molti adulti ancora non riescono. Ma tutto questo fa davvero bene alla loro crescita? Sembrerebbe proprio di no. Secondo una recente ricerca, infatti, i nuovi mezzi di comunicazione non solo non aiuterebbero le giovani menti a svilupparsi ma, addirittura, andrebbero a creare danni e generali ritardi nell'apprendimento.

L'inchiesta arriva direttamente dai ricercatori del Cohen Children's Medical Center di New York che, dopo aver studiato atteggiamenti e svolto numerosi test su un campione di 63 bambini, sono arrivati alla conclusione che nessuno dei contenuti consumati sul dispositivo mobile (e non) offerto loro dai genitori, è in grado di aiutarli nella crescita mentale. Anzi, rispetto ai loro coetanei, questi bimbi presentano un maggiore ritardo nello sviluppo, sopratutto del linguaggio.

I bambini scelti per l'indagine sono piccoli che, sin dalla tenera età di 11 mesi, hanno avuto modo d'interagire con uno smartphone o con un tablet, quasi sempre dato loro dal padre o dalla madre in sostituzione dei più classici giocattoli, per circa 17 minuti e mezzo al giorno (anche se sono stati riportati casi in cui i bimbi hanno interagito con il dispositivo anche per 4 ore). Ma quali sono le funzioni e le app maggiormente utilizzate da questo campione? La maggior parte di loro, il 30%, è coinvolto in spettacoli didattici, mentre le app a questo scopo includono il 26% degli utilizzatori. Poi c'è anche chi si limita a schiacciare a caso parti dello schermo (il 28%) e chi, infine, fa uso di app che di educativo non hanno nulla: in qualsiasi caso, non si sono riscontrati benefici per i bambini, nemmeno nei casi in cui le app utilizzate siano state create esplicitamente allo sviluppo dei piccoli.

È fondamentale, infatti, sopratutto in tenera età, interagire con i bambini nella vita reale, non utilizzando mezzi tecnologici ma quelli tradizionali quali libri, giocattoli e, sopratutto, altri esseri umani, per andare, così, a permettere uno sviluppo completo di tutte le capacità e percezioni delle giovani menti.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017