Excite

Aruba è down, la blogosfera trema

L'isola caraibica di Arezzo tra le più economiche e che raccoglie tantissimi siti web italiani è affondata questa notte.

Aruba.it infatti è completamente down: uno dei principali Internet Service Provider italiani ha spento i suoi server, a causa di un principio d’incendio sulle batterie degli UPS sviluppatosi alle 4 del mattino nella sua server webfarm.

Gli UPS sono un gruppo di continuità usato per mantenere costante l'alimentazione elettrica affinchè le macchine non restino senza soprattutto in caso di black out. Tutti i servizi di Aruba ed i siti web ospitati dunque sono offline ed irraggiungibili da questa notte.

Per l'occasione Aruba ha aperto un profilo Twitter (seguito in poche ore da più di 1500 utenti) per comunicare con i clienti: a quanto pare assicurano che nessun dato è andato perso e che stanno lavorando alacremente per riparare i danni privilegiando la sicurezza prima di riavviare le macchine e i server.

Secondo Aruba ci vorranno almeno 24 ore prima di tornare alla normalità. Il danno d'immagine ed economico è grave, molti blogger si stanno lamentando, anche ironicamente, dell'n-esimo disservizio da parte di Aruba. Non solo blog ma anche molti giornali online, forum, sono ospitati su Aruba.

Tra le battute che si stanno diffondendo su Twitter come 'i Tecnici Di #Aruba stanno cercando di bloccare il reattore, ma si teme la fuoriuscita di pixel..' o anche 'e comunque Berlusconi l'aveva detto: "in libia bombarderemo solo siti sensibili".... e ora #Aruba brucia!'.

Dopo il down di Amazon di qualche giorno fa ecco un nuovo guasto. Quanto sono affidabili e sicure le serverfarm?

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016