Excite

Apple presenta alcune novità: ecco i nuovi MacBook Air

Ieri presso il Town Hall del campus Apple di Cupertino si è tenuto l'evento 'Back to the Mac': Apple ha invitato la stampa per presentare alcune novità riguardanti la sua linea di Mac.

La serata si apre con Steve Jobs che introduce Tim Cook, Chief Operating Officer (COO), che snocciola alcuni dati sui risultati di Apple: sono 3,7 milioni i Mac venduti nel 2010 che hanno generato il 33% del fatturato cioè circa 22 miliardi di dollari, quasi il triplo rispetto a 5 anni fa.

Steve Jobs riprende parola e comincia a presentare le novità software di Apple. Si parte con la nuova versione della suite di applicazioni per il digital lifestyle, iLife 11, che introduce alcune novità in iPhoto, iMovie e GarageBand. iLife 11 sarà disponibile come aggiornamento a soli 49,00 dollari.

Per iPhoto è stata migliorata l'integrazione di Facebook (con l'introduzione del pannello 'sharing'), aggiunta la modalità in full screen e l'invio di foto via mail senza uscire da iPhoto, nuovi temi per slideshow più avanzati e una gestione degli album fotografici più tesa a creare book pronti per essere stampati.

iMovie subisce una rivoluzione nel sistema di regolazione delle tracce audio con un editing più spinto (effetti audio come eco, voce modificata) e semplificato, la modaliotà One Step Effects per selezionare un segmento di un videoclip e aggiungere in maniera istantanea un particolare effetto, la possibilità di creare dei trailer cinematografici con un sistema di composizione a storyboard che permette di scegliere tra 15 movie trailer nei quali creare i credit sul cast, le musiche e altre informazioni.

Il nuovo GarageBand ha poche modifiche: vengono aggiunte 22 nuove lezioni per principianti, per piano e chitarra. Inoltre ci sarà la funzione 'Come ho suonato?', una modalità che servirà a far si che mentre si esegue uno spartito GarageBand terrà conto sullo schermo in modalità full screen degli errori di stonature o tempo che verranno conservati in una cronologia.

Jobs torna sul palco e annuncia la versione beta di FaceTime per Mac: con questa applicazione sarà possibile videocomunicare tra i dispositivi iPhone e iPod touch e i Mac provvisti di una videocamera. Jobs annuncia la prossima generazione di Mac OS X: 10.7, nome in codice 'Lion'.

Mac OS X 10.7 Lion sarà il nuovo sistema operativo di Apple, l'ottava release con il quale Apple intende portare su Mac alcune funzionalità sviluppate con iPhone OS. Con Lion ci sarà una nuova gestione delle gesture multitouch orrizzontali (quindi nessun sistema di desktop touchscreen), un supporto alla fruizione di applicazioni in full screen, una nuova funzionalità chiamata Mission Control e che rappresenta il connubio tra Exposé, Spaces e la Dashboard.

Launchpad invece non è altro che la Home di iPad e iPhone per i Mac: un elenco di icone delle applicazioni che potranno essere organizzate proprio come accade ora su iOS e che si interfaccierà con l'altra grande novità: Mac App Store. Si tratta di un negozio virtuale dove trovare applicazioni per Mac gratuite o a pagamento (con un rapporto 70-30 tra lo sviluppatore e Apple). Ogni app che verrà scaricata e installata sarà distribuita con una licenza d'uso per l'utilizzo su tutti i Mac dell'utente.

Mac App Store verrà aperto tra 90 giorni mentre per il nuovo sistema operativo Lion bisognerà aspettare la prossima estate.

Steve Jobs presenta i nuovi MacBook Air che definisce 'la cosa più stupefacente che abbiamo mai creato, really small'. Vengono presentati due nuovi MacBook Air già acquistabili sul sito Apple e negli Apple Store: una versione in form factor da 13,3 pollici e la versione costruita attorno allo schermo da 11,6 pollici entrambi con uno chassis di tipo 'unibody' ma che si ispirano ovviamente alla linea MacBook Pro.

Il MacBook Air da 11,6 pollici ha uno schermo retroilluminato lucido a LED con risoluzione 1366 x 768 pixel e pesa 1,06kg; il 13,3 pollici invece ha uno schermo lucido retroilluminato a LED con risoluzione di 1440x900 pixel e il l peso è di 1,32 kg.

I nuovi MacBook Air hanno processori Intel Core 2 Duo (da 1,4 GHz per l'11 pollici e 1,86 GHz per il 13,3), GPU NVIDIA GeForce 320m, 2GB di memoria DDR3 espandibile fino a 4GB e unità di archiviazione a stato solido SSD (da 64GB a 128GB per l'11,6 e 128 o 256 GB per il 13,3), niente hard disk quindi o dispositivi ottici ma solo una webcam per usare FaceTime.

I due modelli sono dotati di tastiera full-size e trackpad multi-touch. Apple assicura una batteria con 5 ore (diventano 7 per il modello a 13,3 pollici) di autonomia durante la navigazione web e addirittura 30 giorni in standby. Il MacBook Air 11,6 è venduto a 999 euro nella versione con SSD da 64GB e a 1149 euro in quella con SSD da 128GB mentre l'Air da 13,3 pollici ha un prezzo di 1299 o 1599 euro a seconda dell'SSD.

Jobs ha lanciato alcune critiche ai suoi concorrenti. Il primo è stato BigG:'Google ama definire Android come open e iOS come chiuso ma è bene ricordare che l’open non sempre vince. Android è molto frammentato e lo sarà sempre più e noi preferiamo di certo l’integrazione'. Andy Rubin il papà di Android ha risposto con un tweet nel quale segnala che il codice sorgente di Android è disponibile per tutti ed è uno solo:


mkdir android; CD android; repo init -u git://android.git.kernel.org/platform/manifest.git; repo sync; make

Steve Jobs lancia la sfida anche a RIM: 'l'abbiamo superata, non vedo come possano raggiungerci nell'immediato futuro e credo che sia difficile per loro creare una piattaforma che possa competere con le 300 mila applicazioni di iPhone'. Subito è arrivata la risposta del co-CEO di Research In Motion (RIM), Jim Balsillie, secondo il quale 'Apple ha una distorta visione del mercato: i tablet a 7 pollici rappresenteranno invece una grossa fetta e che il supporto di Adobe Flash interessa tutti quei consumatori che vogliono una vera esperienza web'.

La sfida tra Apple, RIM e Google è sempre più dura e senza esclusione di colpi.

Lo spot dei nuovi MacBook Air:

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016