Excite

Apple assume ex Google per migliorare le Mappe

  • Infophoto

Dopo il flop dei monumenti spariti e delle cittadine inesistenti Apple starebbe correndo ai ripari. Per sistemare le Mappe made in Cupertino l'azienda fondata da Steve Jobs avrebbe addirittura chiamato ex membri dello staff di Google.

iOS 6: errori nelle Mappe Apple, a Londra non c'è stazione Paddington

Secondo quanto riporta il blog americano specializzato in tecnologia TechCrunch “la strategia di Apple di assumere ex membri dello staff di Google è ben avviata” e “l'azienda è alla ricerca di nuovi talenti da inserire all'interno del proprio team”. “Molte di queste persone – si legge ancora sul blog - sembrano impazienti di accettare le opportunità offerte di costruire nuovi prodotti invece si eseguire soltanto aggiornamenti della piattaforma”.

Le lamentele, poi, riguardano anche il wi-fi, che sarebbe peggiorato: dopo l'aggiornamento di iOS 6 alcuni iPhone non hanno più il wi-fi disponibile o il dispositivo non riconosce alcune reti.

E in attesa della soluzione degli errori, in rete non si placa il flusso di segnalazioni. Dopo quella degli utenti, arriva anche quella del concorrente Motorola che su Twitter lancia l'hashtag #iLost.

Altri blocchi e lamentele, poi, riguardano il browser Safari, altri le email (contatti spariti, problemi nello scaricare la posta, cartelle smaterializzate), mentre per alcuni non funziona l'opzione “non disturbare", una delle novità di questo aggiornamento, che permette, se arriva una telefonata, di mandare un messaggio del tipo “ora non posso parlare, ti richiamo”. E poi ancora i problemi con Siri, l'assistente vocale che non sempre comprende la lingua, e le videochiamate con FaceTime. Alcuni utenti sono addirittura arrivati a chiedersi se “valga la pena fare l'upgrade” o addirittura chiedono a Apple di disinstallare iOS 6. E c'è qualcuno che invoca Steve Jobs. “Se fosse stato ancora vivo - scrive un utente - tutto questo non sarebbe mai accaduto. Jobs avrebbe accertato che tutto funzionasse alla perfezione prima del rilascio dell'aggiornamento”.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017