Excite

Annuncia suicidio su Facebook e si ammazza: nessun amico la aiuta

Si parla tanto di Web 2.0, social network, amicizie online e poi tocca leggere ancora storie tristi come quella che vi segnaliamo.

Simone Backs aveva 42 anni, era una donna inglese con un profilo su Facebook con ben 1082 amici. La madre, Jennifer Landgridge, 60 anni, ha raccontato la sua storia al Daily Mail.

Il giorno di Natale Simone aveva deciso di farla finita ed aveva pubblicato su Facebook alle 23 un messaggio scrivendo: 'took all my pills, bye bye' ovvero prenderò tutte le pillole, presto sarò morta.

Gli amici hanno commentato l'aggiornamento scherzando e dicendo che era una sua scelta ma nessuno ha fatto niente, un atteggiamente vergognoso considerando il fatto che nessuno ha preso seriamente la cosa e che molti abitavano vicino la casa di Simone.

Nessun amico vero tra i 1082 contatti di Facebook di Simone ha mosso un dito e si è recata alla sua abitazione: solo 17 ore più tardi la polizia ha fatto irruzione a Brighton nella casa della Backs dove l'hanno trovata morta. Non è dato sapere se la Backs abbia letto o meno i commenti su Facebook.

La madre, disabile, viveva con la Backs ma non era in grado di raggiungere il piano in cui era la figlia ed ha quindi provveduto a telefonare alla polizia. Probabilmente i social network non hanno alcuna responsabilità in episodi tragici come questi ma a volte si dimostrano essere tutto tranne che 'social'.

Foto: http://churchcrunch.com/one-way-to-commit-suicide-on-facebook-seppukoo/

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016