Excite

Anno 2017, se Google comprasse tutto il web...

Maggio 2017. Con un comunicato stampa, Google annuncia di aver acquistato internet per la cifra record di 2400 miliardi di dollari. Larry Page ha dichiarato che conveniva comprare l'intera rete piuttosto che dover acquisire le singole società, come fatto nel 2016 con Microsoft.

Tutta fantasia ovviamente, anzi fantascienza. Non è la prima volta che si fantastica sul futuro di Google, e l'accordo record di 3 miliardi di dollari per acquisire DoubleClick ha scatenato l'immaginazione del tedesco Philipp Lenssen e di Stefano Epifani, che hanno raccontato in modo ironico e forse un po' preoccupato cosa potrebbe accadere nei prossimi decenni.

Se il blogger tedesco si ferma al 2017, Epifani racconta sul suo blog cosa avviene fino al 2053. Eccone alcuni passi:

"Quando, nel 2031, Google realizzò il nuovo sito internet del Vaticano (vatican.google.com) nessuno avrebbe mai immaginato che il motore di ricerca avrebbe attinto nell’Archivio Segreto della Santa Sede le prove per dimostrare come antichi documenti coevi ai vangeli narrassero di come anche Il Figlio dell’Uomo avesse più volte profetizzato l’avvento di “Colui che tutto cerca” ed avesse definito questa entità superiore “Grande Organizzatore Olimpico Giusto Libero ed Equo”, demandando il rapporto tra Dio ed il mondo ad un Grande Reggente. Ciò portò alla sostituzione del Papa ed all’abbandono di Mountain View (rimasta comunque sede amministrativa dell’azienda) alla volta del Vaticano. Il fatto che affermazioni simili venissero presto trovate anche all’interno del Corano e della Torah (i diritti dei quali erano stati acquisiti da poco da Google) fece sì che il Grande Reggente risolvesse il problema del terrorismo, unificando inoltre le grandi religioni monoteistiche ed ergendosi a Loro Sommo Custode.

La trasformazione di Google da Azienda a realtà morale sopranazionale avvenne quando il Grande Reggente – acquistata la Cina – la unificò con gli Stati Uniti. Come dimenticare le proteste delle grandi corporation quando la moneta venne sostituita dai Click ed il valore azionario soppiantato dal pagerank?
"

Clicca qui per leggere in versione integrale il racconto di Stefano Epifani.

I dubbi scatenati dal crescente potere di Google sono stati analizzati in maniera approfondita dal gruppo di ricerca Ippolita che ne ha scritto un libro intitolato "Luci e ombre di Google" (guarda la copertina), edito da Feltrinelli. L'intero volume può anche essere downloadato gratuitamente sul sito degli autori, che così presentano il loro lavoro: "Cosa si nasconde dietro il motore di ricerca più consultato al mondo? Quello che da molti era stato definito e osannato come il miglior strumento per districarsi tra le maglie di Internet, pare celare molti segreti ai suoi utenti. Si va dalla scansione delle e-mail del servizio Gmail alla indicizzazione proposta da Google che sembra in realtà non dare tutte le risposte richieste dall’utente, fino a ipotesi di violazione della privacy collettiva. Criticare Google attraverso una disamina della sua storia, la decostruzione degli oggetti matematici che lo compongono, il disvelamento della cultura che incarna significa muovere un attacco alla tecnocrazia e alla sua pervasività sociale."

C'è anche chi scherza sul futuro di Google con fotomontaggi e parodie davvero bizzarre, ma non per questo non plausibili: guardale nella nostra fotogallery.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016