Excite

Anna Castelli Ferrieri: il doodle Google di oggi è dedicato a un'eccellenza italiana

Google ci ha accolto oggi con uno dei suoi tanti doodle, questa volta dedicato a un personaggio italiano forse sconosciuto ai più: si tratta di Anna Castelli Ferrieri, designer milanese nata, appunto, il 6 agosto 1920. Ma chi era questa donna? Quali le sue opere più importanti?

Cubo di rubik: come risolverlo nel doodle dedicato ai suoi 40 anni

Laureata in architettura nel 1943, dopo la guerra ritornò nella sua Milano dove non solo fondò un suo studio, ma iniziò anche una carriera come capo redattrice esso Casabella Costruzioni e, in seguito, come docente presso il Politecnico della sua città. Ma la sua vita è stata costellata da successi e da collaborazioni: presidente dell'ADI (Associazione per il Disegno Industriale), fondatrice del Movimento di studi per l'architettura (MSA) e della ACF Officina, è cresciuta in un ambiente fortemente culturale. Dal padre Enzo, fondatore della rivista “Convegno”, un circolo culturale frequentato anche da Montale, Pirandello e Saba, al fratello Giuliano, senza contare il marito, Giulio Castelli, giornalista e scrittore.

John Venn: ecco il doodle dedicato al matematico

Tra le sue opere più famose, che le sono valse il premio come “compasso d'oro”, la sedia sovrapponibile 4870, uno dei mobili di design che ha in collaborazione con la Kartell, azienda specializzata in complementi di arredo in plastica e la linea di posate Hannah (ideata per la Sambonet). Ma non bisogna neanche dimenticare i suoi piani urbanistici per città come Milano, Genova o Torino, i suoi restauri (tra cui il Palazzo Benci a Firenze e il Chiostro del Bramante a Milano) e tutte le opere di architettura che l'hanno resa celebre in Italia e nel mondo (come gli uffici della stessa Kartell o quelli dell'Alfa Romeo).

Ed è proprio tra alcuni dei suoi mobili design che Google ricorda, oggi, la donna, nel giorno in cui avrebbe dovuto festeggiare il suo 96esimo compleanno: il doodle, statico e dei più semplici, sostituisce le sei lettere che vanno a formare il famoso logo con altrettante sue opere, andando ad aggiungere la stessa Anna Castelli Ferrieri. Una donna, forse, sconosciuta ai più ma di cui oggi, in molti, stanno scoprendo i tanti suoi contributi.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017