Excite

Angry Birds sfida i colossi del videogame

Angry Birds non si ferma più: da gioco a cartone animato passando per diverse parodie negli show televisivi.

La Rovio Mobile, software house finlandese, ha fatto le sue fortune proprio con questo gioco, Angry Birds: un casual games in cui sono stati investiti 140 mila dollari e che finora ha prodotto circa 70 milioni di dollari tra pubblicità e download.

Nei giorni scorsi Rovio è stata premiata dagli investitori con 42 milionidi dollari di fondi e dal 2003, nascita dell'azienda resta finora l'unico investimento esterno. In tutto il mondo sono circa30 milioni gli utenti di Angry Birds che arriverà presto anche come gioco da tavola.

Nel dicembre 2009 Rovio publicava il primo Angry Birds nell'App Store di Apple con una versione per iPhone: da lì è nato Seasons e la serie ha conquistato anche le altre piattaforme come Android, Nokia, Palm e Symbian.

L'ultima versione del gioco è Angry Birds Rio è ambientato in Brasile e in sostanza promuove il film d'animazione Rio di Twentieth Century Fox che vedremo da metà aprile al cinema. Il protagonista sarà un pappagallo.

Rovio incassa attraverso il suo merchandising fatto di cover e peluche circa 2.000.000 di dollari.

Alcune curiosità: per i fan di Nintendo non manca la versione di Angry Mario mentre sta girando molto lo spot di Mike Tyson che pubblicizza Angry Birds su iPad 2.

Insomma questo gioco è diventato un vero e proprio cult immancabile sugli schermi di un totale di almeno 100 milioni di videogiocatori.

Recensione di Angry Birds Rio

Mike Tyson: Angry Birds su iPad 2

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016