Excite

Amanda Knox, un sito per difenderla e raccogliere fondi

E' già stato definito il processo dell'anno e non poteva non finire sul Web: si tratta del processo per l'uccisione di Meredith Kercher e che vede imputati Raffaele Sollecito, Rudy Guede e Amanda Knox.

Ed è proprio a favore della ragazza americana che è nato un sito, AmandaDefenseFund, per sostenere economicamente la Knox, della quale peraltro si cerca di ripulire un'immagine che, sostengono a Seattle, è stata volontariamente sporcata dai media e dai giudici italiani per addossarle la colpa dell'omicidio.

Le foto di Amanda Knox su MySpace

Così su AmandaDefenseFund appaiono le foto di Amanda Knox in tenuta scolastica, il giorno del diploma, in tenuta da calcio e, soprattutto, sempre con il sorriso sul viso, quasi a voler demolire del tutto l'immagine che di lei si sono fatti in tutto il mondo.

Guarda le foto della giovane Amanda Knox sul sito "AmandaDefenseFund"

"Le viene naturale preoccuparsi più degli altri che di se stessa: compra panini ai senzatetto, assiste le persone malate. La conosco da tanto tempo e la considero una dei miei migliori amici", testimonia l'ex fidanzato David DJ Johnsrud, che cerca come tutti di scagionare l'americana che tanto piace ai media italiani.

Il sito è nato inoltre come modo per raccogliere fondi a favore della famiglia Knox, in modo tale che riesca a sostenere le spese legali per il processo di Amanda e a continuare l'andirivieni tra Perugia e Seattle, donando miglia aeree alla famiglia della ragazza.

La nonna di Amanda, Elisabeth Huff, scrive sul sito che "fino a questo orribile fatto la sua vita ha ruotato attorno alla famiglia, agli amici, al lavoro e alla scuola e ora abbiamo bisogno del vostro aiuto per restituirle tutto questo".

La prossima udienza del processo, intanto, è attesa per il 14 gennaio, quando il dibattimento arriverà in Corte d’Assise e la difesa tenterà in tutti i modi di confutare le accuse a carico di Amanda e Raffaele per omicidio e concorso in violenza sessuale; Rudy Guede è invece stato già condannato a 30 anni di reclusione con rito abbreviato.

Dopo i gadget, le magliette, i cappellini, a sostegno di Amanda Knox arriva dunque anche la Rete: un modo alternativo per rendere celebri protagonisti macabri della storia internazionale.

Il video di un avvocato americano che tenta di scagionare Amanda Knox

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016