Excite

Allarme steroidi su MySpace

Steroidi? Non si trovano solo nelle palestre. La polizia americana ha scoperto un grande giro di vendita illegale di anabolizzanti, con la novità e l'aggravante che tutto avveniva dietro il semianonimato di internet, coinvolgendo così molti teenager.

La storia è riportata dal New York Times: una maxi-retata della polizia USA ha portato all'arresto di 120 persone, di cui cinque che utilizzavano MySpace per vendere anabolizzanti. Gli steroidi provenivano 'grezzi' dalla Cina, per poi essere lavorati in laboratori casalinghi e successivamente messi in vendita tramite, appunto, social network.

I giovani, anche minorenni - secondo i timori della polizia - non dovevano far altro che inviare un messaggio privato all'account dei venditori, tra cui una finta donna 27enne. Il profilo di uno dei truffatori indicava come amici anche ragazzi di 16 anni, a cui venivano promessi steroidi "autentici".

Come già capitato in passato con casi ancora più gravi - vedi reati sessuali ai danni di minorenni - si ripropone il dibattito sulla necessità di verificare l'età degli iscritti ai social network, al fine ultimo di garantire la massima sicurezza ai più piccoli.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2016