Excite

Adattatore SATA: a cosa serve

  • Excite

Molto spesso si sente parlare di SATA o IDE. Non tutti, però, conoscono i significati di questi termini che, in realtà, sono molto semplici. Infatti, sia IDE che SATA indicano alcuni standard utilizzati oggigiorno per la trasmissione dati tra unità di archiviazione come hard disk o supporti ottici come lettori e masterizzatori DVD.

A cosa serve, quindi, un adattatore SATA? La risposta è molto semplice. Vi è mai capitato di acquistare un nuovo hard disk? Molti, oggigiorno, lo fanno e, per acquistare questo prodotto, prima devono sapere se sulla propria scheda madre sono liberi ingressi SATA. Tuttavia, molto spesso, questi hard disk (nonostante siano interni) possono essere usati come hard disk esterni, proprio con un adattatore SATA.

Quando parliamo di adattatore SATA, intendiamo un accessorio che da un lato abbia un ingresso Serial ATA, mentre dall'altro sia dotato di un ingresso differente. In alcuni casi, quest'ingresso differente adotta lo standard IDE ma, il più delle volte, ci ritroveremo davanti un semplice ingresso USB maschio di tipo A.

Questo è, infatti, uno dei vantaggi principali degli adattatori SATA: collegare un prodotto che dovrebbe essere posizionato all'interno del proprio PC, esternamente grazie alle uscite USB. In questo modo, naturalmente, la velocità di lettura e scrittura dati di un qualunque accessorio che andremo a collegare ne sarà influenzata, ma le possibilità di utilizzo sono veramente moltissime e, inoltre, la comodità è assicurata.

Queste sono motivazioni più che valide per acquistare questo tipo di prodotti e, il consumatore che lo fa, difficilmente non ne rimane soddisfatto.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017