Excite

Account Twitter hackerato: cosa fare e come prevenire

Può capitare a chiunque, anche ai meno assidui frequentatori del social network con l’uccellino azzurro. Ci si ritrova con l’account hackerato: qualcuno ne ha preso possesso, anche per un tempo limitato, e lo utilizza per fare spam, per pubblicare a tuo nome o – peggio – per “rubare” dei contatti. Cosa fare allora in questi casi?

    facebook

APRI GLI OCCHI

Innanzitutto bisogna capire se il proprio account è stato hackerato o meno. A volte, alcune di queste violazioni possono avvenire in modo silente, ma con un po’ di accortezza non diventa difficile accorgersene. Spesso l’hacker può aver agito in modo marginale effettuando lievi modifiche o inviando alcuni messaggi. È importante quindi verificare i messaggi inviati e ricevuti (specie se contengono link), controllare eventuali cambiamenti alle informazioni del profilo o alla foto. Fate attenzione anche ai following e cercate di capire se ci sono persone che non avete scelto di seguire voi. Naturalmente sotto la lente d’ingrandimento devono finire anche tweet, aggiornamenti e, soprattutto, eventuali acquisti effettuati dal social tramite l’indirizzo di posta o per mezzo di qualche app.

COME MUOVERSI

Se avete scoperto che l’account è stato hackerato allora cambiate subito la password. Se non riuscite ad entrare potete provare a resettare la password da “Password dimenticata” ma, in caso di esito negativo, dovrete chiedere aiuto al Customer Service di Twitter, scegliendo nel menù “account hackerato” e seguendo il processo di richiesta di aiuto. Una volta dentro assicuratevi di cambiare password radicalmente (non fate dei lievi cambiamenti e non usatene una per tutto). Assicuratevi che l’indirizzo mail associato all’account sia rimasto tale ed eliminate applicazioni e messaggi che non conoscete. Revocate tutti i permessi che non avete dato voi. Naturalmente fate una scansione antivirus del pc. Eliminate eventuali tweet e messaggi non scritti da voi e chiedete scusa ai follower o alle persone che hanno ricevuto messaggi privati.

PREVENIRE

Anche in questo caso vale la regola “prevenire è meglio che curare”. Con alcuni accorgimenti è possibile ridurre il rischio hacker per il vostro account. Un consiglio è quello di effettuare il “Login a due passi” che permette di impostare una soglia di sicurezza. Questo login infatti vi chiede, oltre alle credenziali d’accesso, anche un codice che arriva al vostro numero di telefono. Evitate inoltre di inserire la password in altri siti esterni. Spesso molte app vi chiedono di velocizzare il login accedendo da un account social. Sappiate che replicare queste pagine o questi meccanismi è facile così come lo è rimanere vittima di phishing. Siate diffidenti…

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017