Excite

Account Google rubati in Russia: come scoprire se si è tra i 5 milioni di utenti coinvolti

Arriva in queste ore la notizia della violazione, da parte di un gruppo di hacker, di ben 5 milioni di account Google: l'azione che, stando alle prime fonti, avrebbe preso di mira utenti principalmente russi, potrebbe, comunque, data la sua vastità, aver coinvolto anche persone di altri paesi. Come scoprire, dunque, se si è rimasti vittime di questi pirati informatici?

Come usare Google Analytics

Ad annunciare l'accaduto proprio Russia Today, che avrebbe addirittura trovato la lista con le credenziali di accesso di tutte le persone coinvolte (con username e password) nel forum btcsec: le pagine interessate sono state, per ovvi motivi di sicurezza, ormai bloccate e la stessa Google è intervenuta sulla questione. A parlare una portavoce della sede russa, Svetlana Anurova, che ha dichiarato come gli esperti abbiano, ormai, capito, che cosa sia accaduto e ha esortato tutti gli utenti a scegliere password forti. Un consiglio che viene sempre più spesso ripetuto e che in molti, ancora, non seguono.

Google fa arrestare un pedofilo: delle foto su Gmail lo hanno incastrato

Ma come fare a vedere se il proprio account Google è stato violato? Molti sono i servizi di Mountain View a cui possiamo accedere con un solo username e una sola password, come Gmail, YouTube, Keep o Drive: il furto dei dati di accesso, quindi, potrebbe provocarci numerosi danni, non solo dal punto di vista personale ma anche da quello lavorativo. Per scoprire se qualcuno si è intrufolato nelle nostre pagine è sufficiente aprire Gmail e da qui controllare nell'angolo in passo a destra.

Sotto le mail ricevute, infatti, una piccola scritta ci avvertirà quanto tempo prima è stata registrata l'ultima attività dell'account Google. Cliccando su “Dettagli”, poi, è possibile aprire una nuova finestra per controllare da dove (quale paese e indirizzo IP), come (se si è navigato utilizzando un PC, un dispositivo mobile o altro, fornendo anche l'eventuale browser) e quando si sono effettuati gli ultimi accessi: inoltre, spuntando l'apposita casella, big G provvederà ad avvisarci nel caso in cui abbia osservato qualche comportamento anomalo.

web20.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017